Si vive una volta sola. Anteprima al FCE

Carlo Verdone al Multisala Massimo per incontrare il pubblico dopo la proiezione del suo ultimo film

Sesta giornata per la XXII edizione del Festival del Cinema Europeo diretto da Alberto La Monica, con la proiezione del nuovo film di Carlo Verdone, Si vive una volta sola, prodotto da Filmauro e Vision DIstribution e distribuito da Amazon Prime Video. La proiezione sarà al cinema Massimo, sala 1, ore 20.00 alla presenza di Verdone che alla fine incontra il pubblico.

In anteprima, per la sezione Cinema & Realtà, Centootto di Giuseppe Bellasalma, Michele Lipori, Claudio Paravati (2021, 50’). Il docufilm prodotto da Fai Cisl e Confronti, racconta il sequestro di 18 pescatori mazaresi in Libia, a 40 miglia da Bengasi, avvenuto nel settembre 2020 in acque internazionali che costò 108 giorni di prigionia all’equipaggio. Testimonianze di pescatori, delle famiglie, del Sindaco di Mazara del Vallo e del proprietario di uno dei due pescherecci. Segue incontro con autori.

Per il Premio Lux, Un altro giro (Another Round, Danimarca, Olanda, Svezia 2020, 116’), che ha vinto agli EFA come Miglior Film Europeo, Regista, Sceneggiatura, Attore (Mads Mikkelsen). Quattro insegnanti quarantenni, la cui vita amorosa e professionale sembra giunta a un punto morto, decidono di testare la teoria di uno psichiatra secondo cui gli esseri umani nascerebbero con un deficit alcolico nel sangue dello 0,05 %. I quattro, però, non solo colmano rapidamente il deficit, ma vanno decisamente oltre!

Per la Commedia Europea My Cousin di Jan Kounen (Mon Cousin Francia, Belgio 2020, 104’). Pierre, amministratore delegato, per concludere il contratto del secolo deve ottenere la firma di suo cugino Adrien, proprietario al 50% della compagnia, sognatore dolce e idealista che continua rimandare il momento della firma…

Prosegue l’omaggio a István Szabó, Protagonista del Cinema Europeo, con la proiezione in sala 2, alle ore 17.00 di Confidence (1979, 102’), in cui il regista utilizza la Seconda guerra mondiale come sfondo epico che cambia la vita dei suoi protagonisti: Kata e János, estranei l’uno all’altra, costretti a condividere un appartamento in periferia, consapevoli che dovranno fidarsi l’uno dell’altra per poter sopravvivere psicologicamente alla situazione…

In sala 2 alle 21.30 Via dei pompieri n. 25 (1973, 97’). In una calda notte d’estate i caseggiati di via dei Pompieri vengono abbattuti per far posto alla nuova Budapest. Anche se decrepito e prossimo alla demolizione, il n. 25 non è disabitato. A viverci ancora una serie di persone che trascorrerà la notte ricordando, sognando, soffrendo di incubi.

Per l’omaggio a Giovanna Ralli, Protagonista del Cinema Italiano, verrà proiettato in sala 3, alle ore 21.00 La fuga (1964, 91’), folgorante esordio alla regia di Paolo Spinola che tratta apertamente di omosessualità femminile. Qui Ralli interpreta Piera, moglie insoddisfatta e figlia schiacciata dalla vitalità della madre che si relaziona con amanti molto più giovani di lei e finisce in analisi. La svolta arriva quando conosce Luisa, un’arredatrice raffinata e intelligente con cui stringe amicizia nella speranza di essere finalmente capita…

Continua il Concorso Ulivo d’Oro con Runner di Andrius Blazevicius (Lituania, Rep. Ceca 2021, 87’) in sala 5, alle ore 17.00. Maria è decisa a non lasciare che niente le impedisca di aiutare il suo ragazzo che è scomparso. Aggrappandosi a ogni indizio su dove possa trovarsi, si imbarca in una frenetica odissea attraverso la città. Segue incontro.

Alle ore 21.00 si prosegue con A Good Man di Marie-Castille Mention-Schaar (Francia 2020, 108’), in anteprima al Festival del Cinema Europeo e in uscita lo stesso giorno in sala in Francia. Benjamin e Aude si stanno godendo la loro nuova vita dopo aver cambiato città. Sei anni d’amore li legano fortemente dal loro primo incontro in una discoteca. Ma il desiderio di un bambino sconvolge completamente il loro equilibrio e li costringe a provare a ridefinire il loro posto e il loro rapporto con il mondo. Segue incontro con l’autrice.

In sala 4, a partire dalle ore 17.00, continua il programma dedicato ai cortometraggi.

(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)