Sette artisti e la luce

Collettiva d’arte a Palazzo Mongiò. Dal 24 luglio 2014

7 artisti pugliesi “scoprono” la Luce

 

Giovanni Lamorgese, Rosemarie Sansonetti, Francesca Carallo, Massimo Ruiu, Francesco Granito, Ezia Mitolo, Raffaele Quida

di Marcella Barone

Luce: è ad essa che si ispira il progetto espositivo degli artisti pugliesi  Giovanni Lamorgese, Rosemarie Sansonetti, Francesca Carallo, Massimo Ruiu, Francesco Granito, Ezia Mitolo, Raffaele Quida che, dal 24 luglio al 22 agosto 2014 , è possibile visitare presso Palazzo Mongiò dell’Elefante in via Ottavio Scalfo a Galatina (LE).

Le opere esposte hanno un unico leitmotiv, ossia la particolare attenzione alla luce, componente essenziale dell’eleaborazione artistica, come insegnano i pittori impressionisti e alla quale spesso i poeti salentini, tra cui Vittorio Bodini, hanno rivolto i propri versi.

La collettiva d’arte contemporanea è così composta: dall’installazione permanente e site specific, Iride, di Giovanni Lamorgese, il percorso espositivo proporrà un’altra installazione di Ezia Mitolo, Ombra Malombra, per poi svelare l’opera unica di Francesca Carallo, Salvami, la leggerezza scultorea di Ferro Piuma di Francesco Granito, la profondità interiore presente nel lavoro di Rosemarie Sansonetti, Reliquia astrale, la tensione poetica insita nell’opera Menozero di Massimo Ruiu e il concettualismo di Raffaele Quida presente con il suo Bunker Alieno.

Il Salento, per la prima volta, entra a far parte del circuito internazionale delle cosiddette Cosy Nights. La casa, quel luogo così intimo e privato, apre le porte all’arte trasformandosi in galleria. È così che dagli anni 80, le case di Chelsea, SoHo e Bushwick sono divenute luoghi dell’espressione artistica newyorkese, divenendo una valida alternativa alla formalità dei musei.

In Italia abbiamo un esempio simile con il Private Fiat, a Firenze, in cui appartamenti e studi si trasformano in gallerie d’arte, eludendo quella linea invisibile tra spazio pubblico e privato.

E’ la prima volta che il nostro territorio si apre ad una simile esperienza nella quale arte ed esposizione convivono in un contesto diverso e innovativo, in un percorso che si snoda in una parte del  palazzo nel cuore della città, coinvolgendo anche uno spazio comune come la strada. 
La suggestiva location di Palazzo Mongiò dell’Elefante, oggi dimora privata dopo un recente restauro, accoglie questi sette artisti contemporanei, spaziando tra scultura, design e installazione con al centro lei, la Luce.

L’inaugurazione della mostra sarà giovedì 24 luglio 2014 dalle 21.00 fino alle 24.00. La mostra sarà visitabile giovedì e domenica dalle 19.00 alle 22.00 e su prenotazione. L’ingresso all’inaugurazione è libero.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)