CARLO POZZONI. RUBENS DA VICINO

 

CARLO POZZONI. RUBENS DA VICINO

MILANO

DAL 2 AL 16 APRILE 2011

ALLA LIBRERIA RIZZOLI (SALA ENZO BIAGI)

L’esposizione presenta un’inedita rilettura delle opere del grande maestro fiammingo, attraverso 20 fotografie dell’artista comasco.

 

Curata da Ilona Biondi, l’esposizione presenta una serie di 20 fotografie dell’artista comasco, stampate su un supporto insolito come la seta, che reinterpretano in modo inedito le opere del grande maestro del Barocco.

La campagna fotografica è nata nel 2010, a seguito della mostra ‘Rubens e i fiamminghi’ tenutasi la scorsa primavera nelle sale della settecentesca Villa Olmo di Como.

Pozzoni ha riletto analiticamente i capolavori di Rubens, cogliendo alcuni particolari nascosti tra le pieghe delle tele di Rubens e li ha ingranditi e ha dato loro una nuova vita, autonoma ma allo stesso tempo intimamente legati all’espressione artistica del genio universale dai quali derivano.

Attraverso questi frammenti, Pozzoni ricerca l’anima di Rubens e le sue fotografie viaggiano nell’energia creativa di uno dei più grandi artisti di tutti i tempi, che ha rivoluzionato la storia dell’arte.

Accompagna la mostra, una catalogo con testi di Sergio Gaddi e Carlo Ghielmetti.

Carlo Pozzoni.

Nato a Lecco nel 1952, vive a Como dagli anni ‘80 dove ha intrapreso la carriera di fotoreport pubblicando i suoi servizi sulle più importanti testate locali, nazionali e su periodici come l’Espresso, Bell’Italia, We ekend Viaggi, Sipario, Dove, Ville Giardini e Interni. Nel 2004 una sua immagine è stata pubblicata sul New York Times. Ha realizzato numerose mostre fotografiche, tra le tante: Teatri (1985), Politici (2000), People (2003), Politici 2. La vendetta (2007), Ritratti di Parole (2007 – 2008 – 2009) e Le stanze di Carla (2009), successivamente è diventata un libro. Ha pubblicato numerosi volumi, dal 2007 è anche editore.

 

“Carlo Pozzoni. Rubens da vicino”.

2 al 16 aprile 2011

Libreria Rizzoli di Milano (galleria Vittorio Emanuele II)

(fonte: comunicato stampa)


Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)