CINEMA: MISTERO SULLA SCENEGGIATURA DEL NUOVO FILM DI CRONENBERG

 
CINEMA: 
MISTERO SULLA SCENEGGIATURA DEL NUOVO FILM DI CRONENBERG

LO RACCONTA IL PRODUTTORE PAULO BRANCO AL FESTIVAL DI LECCE



Svolta nella carriera professionale di Paulo Branco, il produttore
portoghese di De Oliveira, Wenders, Monteiro e tanti altri, firma
la produzione del prossimo film di David Cronenberg, “Cosmopolis”
dall’omonimo romanzo di Don De Lillo.

“Molti attori mi hanno cominciato a chiamare per proporsi come interpreti,
tutti facevano complimenti per la bellissima sceneggiatura. Ma come
facevano a conoscerla? Ho chiesto a Cronenberg ma non ne sapeva nulla.
David, allora, ha digitato le prime parole su internet ed è comparsa
l’intera sceneggiatura in rete. Mistero. Nessuno di noi ne sapeva, e ne
sa, niente”. Così ha rivelato Paulo Branco durante un incontro al
Festival del Cinema Europeo di Lecce dove è in doppia veste di giurato e
protagonista di un omaggio a lui dedicato.


“Ho scoperto quattro anni fa il libro di De Lillo è mi è piaciuto molto,
l’ho trovato moderno e molto cinematografico e ho subito pensato a David
Cronenberg. Glielo ho proposto e mi ha detto che era proprio la storia che
stava cercando. Ha scritto il soggetto in quindici giorni. Cosmopolis è il
mio progetto più ambizioso”.

Robert Pattinson è il protagonista di Cosmopolis, e interpreta un giovane
multimilionario che rischia l’intero patrimonio in un solo giorno.
Accanto a Pattinson, Samatha Morton, Juliette Binoche, Paul Giamatti,
Mathieux Amalric e Kevin Durand. Le riprese partiranno il prossimo 24
maggio a Toronto e dureranno 40 giorni.



Note biografiche

Fin dal 1979, Paulo Branco si è occupato della produzione cinematografica tra Parigi e Lisbona.

Ha realizzato più di 200 film in collaborazione con registi del calibro di Manoel de Oliveira, Wim Wenders,

João César Monteiro, Raoul Ruiz, Chantal Akerman, Alain Tanner, Werner Schroeter, Robert Kramer, Pedro Costa,

André Téchiné, Andrzej Zoulawski, Peter Handke, Laurence Ferreira Barbosa, Cédric Kahn, João Botelho,

João Mário Grilo, João Canijo, Teresa Villaverde, José Álvaro Morais, Jean Claude Biette, Sharunas Bartas,

Michel Piccoli, Valéria Bruni-Tedeschi, Christophe Honoré and Paul Auster. È vincitore di numerosi premi ed

onorificenze in festival e musei del cinema di tutto il mondo, tra cui: nel 1986 un Ciclo dedicato alla Filmoteca

Española; nel 1992 un tributo alla Cinémathéque Française e nel 1997 alla Viennale; l’European Award al Forum

del Cinema Europeo di Strasburgo; nel 1998 il Premio Gabriela Mistral della Repubblica del Cile; nel 1999

un omaggio al Festival Internazionale del Cinema Giovane di Valenzia, con il premio “Luna de Ouro”;

nel 2000 un omaggio a Tokyo; nel 2002 il premio Raimondo Rezzonico al Locarno Film Festival; un omaggio al

SENEF Festival di Seul; nel 2004 è stato nominato Funzionario dell’Ordine delle Arti e della Letteratura dalla

Repubblica Francese; premiato al Taormina Arte per l’eccellenza cinematografica; nel 2005 tributo al Taipé

Golden Horse FF e nel 2006 al Seville FF and “L’industrie du Rêve” Festival. Negli ultimi 30 anni, Branco è

stata presenza assidua dei più grandi Festival; Cannes (dove ha proiettato 52 dei suoi film incluso La lettera

di Manoel de Oliveira, vincitore del Premio della Giuria), Venezia (36 film tra cui il vincitore del Leone d’Oro

Lo stato delle cose di Wim Wenders, Le soulier de satin di Manoel de Oliveira e Nuit de chien di Werner Schroeter),

Berlino, New York, Toronto, Tokyo, São Paulo, Montreal, and Thessalonica. Branco è stato membro della giuria a

Berlino (1999); Venezia (2005) e Rotterdam (2006).


Negli ultimi venti anni, oltre alla sua rinomata carriera a livello internazionale come produttore, Branco si occupa

anche della distribuzione in Portogallo e Francia, aiutando i film indipendenti a guadagnare visibilità.

(fonte: comunicato stampa)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)