POLAROID: EASY ART?

 

 

POLAROID: EASY ART?

130 stampe di 89 artisti per celebrare la macchina fotografica Polaroid

(27 gennaio – 26 febbraio 2012)

INAUGURAZIONE GIOVEDI’ 26 GENNAIO ORE 18,30

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

Ingresso da Via Olona 6, Milano

 

Milano, 23 gennaio 2012. La mostra fotografica itinerante POLAROID: EASY ART? , ideata e curata da Mirko Albini e realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, presenta 130 stampe fine art di immagini Polaroid realizzate da 89 artisti e fotografi di varia estrazione artistica, provenienti da 12 paesi. Le immagini esposte, stampate nel tradizionale formato Polaroid, vogliono celebrare l’omonima macchina fotografica, vera meraviglia tecnologica (progettata da Edwin Land tra il 1945 e il 1948) che ha superato i 60 anni di vita e per milioni di persone ha rappresentato un mezzo istantaneo per documentare la realtà e i ricordi o per dare sfogo alla propria creatività.

 

Per l’occasione il Museo espone nella stessa area alcune macchine fotografiche della sua collezione, rappresentative dell’evoluzione della produzione Polaroid dagli anni ’50.

 

 

 

 

All’opening del 26 gennaio interverranno alcuni artisti per realizzare delle dimostrazioni durante le quali faranno conoscere al pubblico la versatilità della tecnica Polaroid:

Fabrizio Deidda – lift da pellicola Impossible px 600 uv con fissaggio su carta millimetrata e intervento pittorico, il tutto incorniciato in piccole teche di legno;

Chiara Zavolta – collage e trasferimento di inchiostro su Polaroid. Durante la dimostrazione si smonta e si rimonta una polaroid con giornali, colla, forbici e inchiostro.

 

Domenica 29 gennaio, durante il primo weekend di apertura al pubblico della mostra, i visitatori potranno partecipare a un percorso di laboratorio in cui sperimentare alcune tecniche espressive:

FARE E DISFARE UNA POLAROID

Da 14 anni | Durata 45 minuti | Ore 11, 12, 14 e 15 | Max 15 partecipanti – prenotabile all’infopoint il giorno stesso

Danilo Donadio, Paolo Mori e Matteo Lupi, artisti e appassionati di Polaroid, lavorano con le immagini per dimostrare la flessibilità espressiva di questa tecnica fotografica. Se avete una macchina Polaroid, portatela con voi!

 

 

Artisti coinvolti nel progetto:

Agafia Polynchuk, Andre Fromont, Antoine Camus, Beat Burkhard, Bernd F. Oehmen, Birgit Zartl, Cass Cameron, Cécile Neyrat, Cedric Beal, Cedric Busquant , Chris Mettraux, Christel de Block, Christine Vacher, Christophe Cordier, Clement Grosjean, Corinne Heraud, Cyril Auvity, Daniel Gonzalez, Deborah Parkin, Elizerman, Emilie Forestier, Emilie Trouillet, Emmanuel Delaby, Eugenio Sinatra, Fabrice Abraham, Filippo Centenari, Florian Ferre, George Weiss, Gerald Chors, Guillaume Pollino + Eve le Gall, Harold Mareau, Irina Mashurova, Jacob Salomon, James Carroll, James Jimmy Moore, Jeanne Rossetto, Jeff Hutton, Jeffery Hilllier, Jena Ardell, Jeremy Malmasson, Jerome Allart, Jessica Reinhardt, John Gee Gibbons, Jonas Wettre, Jorge Crooke, Kelly Creed, Kelly Knaga, Lajos Gombos, Lia Saile, Luce Roux, Luke Serwach, Marion Lanciaux,

Marion Carreno & Yannick Lemoine, Mark Erickson, Matteo Varsi, Maxime Simon, Michael Meniane, Mirko Albini, Morgan Kendall, Nelly Boustie, Nicola Delorme, Nicolas Darphin, Nuno Tudela, Noah Kolb, Olivier Facon, Paolo Mori, Patrick Cockpit, Penny Felts, Philippe Bourgoin, Philippe Garcia, Philippe Reichert, Renaud Bessaih, Rhiannon Adam, Riccardo Testolin, Rudy Ramos, Sheila Devlin, Siegfried Holzbauer, Stefano Aspiranti, Theo Delange, Thobias Kern, Thomas Fabiani, Thomas Ville, Thibault Tourmente, Valerie Evrard, Vincent Galiano, Vincent Lyky, Zhenya Radlov, Zora Strangefields.

 

Biografia di Mirko Albini

Organizzatore e art director della mostra Polaroid: easy art?. Nato a Milano nel 1966. Diplomato in fotografia all’Umanitaria di Milano, ha iniziato a lavorare come assistente di studio a Parigi (con le Polaroid 8×10) e Milano e poi come fotografo free-lance professionista a Milano dal 1988. Debutta a 22 anni con la copertina di 100 Cose mensile moda per adolescenti. Tra gli altri, ha collaborato in passato con Vogue Casa, Max, Europeo, Panorama, Corriere della Sera, la Repubblica e con alcune agenzie fotogiornalistiche milanesi. Ha lavorato con quasi tutti i formati di pellicole Polaroid in commercio. Al suo attivo diverse mostre (personali e collettive) di immagini in bianco e nero.

 

Info

Da venerdì 27 gennaio la visita alla mostra è inclusa nel biglietto del Museo (ingresso da via San Vittore 21).

Foto: Cyril_Auvity La fille du cafe- SOREAL 2005 – Version 4.jpg

Cyril Auvity / Soreal

La fille du café (2005)

SX-70 Sonar

Polaroid SX-70 film

Scattata a St Etienne, Francia, nella zona pedonale della città nell’estate 2005. Per scattarla Cyril ha aspettato il passaggio di un persona davanti alla vetrina  del ristorante in cui si trovava.

Cyril Auvity Per Cyril Auvity le pellicole e gli apparecchi Polaroid rappresentano il mezzo ideale per esprimere le atmosfere che ama.

 

Sito web dedicato alla mostra

www.polaroid-easy-art.com

(fonte: comunicato stampa)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)