Alienismo, firmato il manifesto

Firmato a  Roma nella Sede della Società Umanitaria il manifesto del movimento

Alienismo

di
Vera Ambra

 

Grande entusiasmo  ha suscitato il lieto evento in quel di Roma. Stiamo parlando della nascita di “Alienismo”, già preannunciata tramite vari canali d’informazione.

L’idea è una scintilla creativa, scriveva il grande Beethoven, ma è anche il frutto di una lunga azione di pensieri che intrecciandosi tra di loro sviluppano le azioni della mente.
Spesso sono azioni che richiedono anni, a volte decenni… poi all’improvviso prendono vita, ed è quello che successo l’estate scorsa a Gallipoli.
Assieme a Giorgio De Cesario, Erberto Accinni, Ilaria Ferramosca e Maria Cristina Maritati si sono poste le basi su cui elaborare il Manifesto programmatico dell’Alienismo; a questi successivamente si sono aggiunti: Mariella Sudano, Gabriella Rossitto, Maria Tripoli, Francesco Giordano, Paolo Ziino, Sara Aguiari, Salvatore Barbagallo e Savio Pagano.

 

A titolo puramente informativo possiamo dire che la nascita del movimento avviene alle ore 12.49 del 18/01/2012, ora e giorno in cui viene registrato il dominio www.alienismo.it, questo è il primo atto ufficiale che decreta l’esistenza di un’idea messa in atto per volontà di Giorgio De Cesario.
Epperò è una data che attraversa le note vicissitudini del Movimento dei Forconi, Forza d’urto e tanti altri, a cui si aggiungono gli scioperi politici della fame, anche quelli “a staffetta” che dalla Sardegna attraversano l’Italia e toccano perfino la Grecia; tra i tanti si aggiunge quello del nostro Savio Pagano.
Per dirla con parole povere nell’aria si sparge una sorta di contagio di pensiero che spinge parecchi siciliani a reagire – con i mezzi che hanno a propria disposizione – e a manifestare collettivamente la loro forte volontà di cambiamento. Sarà giusto il sito del Movimento, che nella stessa giornata viene messo online a rendere più copiosa l’adesione dei firmatari.
Il 10 febbraio, presso i locali del Delice, a Catania, luogo dei nostri incontri culturali del venerdì, iniziamo a raccogliere le firme degli aderenti al Movimento e a festeggiare il primo passo che ci condurrà certamente il più lontano possibile.
Che si fosse trattato di un evento “straordinario” non c’era alcun dubbio ma per accompagnare una così grande portata occorreva per forza che accadesse un “fatto” che sarebbe rimasto impresso nella storia…
Difatti per la seconda volta – nell’arco di una settimana – una tormenta di neve e freddo polare investe non solo la Capitale, terra che avrebbe tenuto a battesimo il neo-movimento, ma l’intera penisola. Da nord a sud la neve copre di bianco e di luce la maggior parte delle città italiane, impedendo e scoraggiando parecchie persone a mettersi in viaggio.
Neppure le apocalittiche previsioni meteorologiche – che tra sabato e domenica avevano previsto  almeno mezzo di metro di neve – è riuscita a fermare gli Akkuariani, che nonostante tutto si sono ugualmente messi in viaggio per portare a termine l’impegno assunto.
Il 2012 di certo sarà ricordato per la neve a Roma e la nascita dell’Alienismo e di certo non potevamo mancare a quest’incredibile e unico appuntamento con la neve romana.
Un primo appuntamento si è tenuto sabato 11 febbraio presso i locali della Sede della Società Umanitaria dove è stato presentato il video-discorso di presentazione di Giorgio De Cesario. I lavori si sono ripresi nella mattinata di domenica 12 febbraio.
Sono intervenuti, oltre alla sottoscritta, Elena Cordaro, direttrice della Sede di Roma della società Umanitaria, Maria Tripoli, pittrice e critica d’arte, gli scrittori Claudio Cerronis, Augusto Monachesi, Vittorio Frau,Klem Davino. Inoltre: Antonella Salamone, consulente letteraria, Francesco Giordano, giornalista,  e i poeti Sergio De Angelis, Danilo Caccamese e Daniele Brinzaglia. Il giovane Savio Pagano, creativo, ha letto una sua “lettera” dedicata agli artisti,mentre Maria Tripoli ha letto gli interventi scritti di Gabriella Pison e Adriana Battaglia, assenti per causa di forza maggiore.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)