Bergamo – Brindisi

Ore di attesa per i tanti passeggeri bloccati al Il Caravaggio International Aeroport di Bergamo per un guasto all’aereo della Mistral Air per Trawel Fly

Se il disagio cancella la leggerezza del volo

di Antonietta Fulvio

A volte, ci sono giornate da cancellare. Come il volo Bergamo – Brindisi delle 17:50, mai partito perché l’aereo della compagnia Mistral Air per Trawel Fly è guasto! Un’amara scoperta per i passeggeri che dopo essere giunti in prossimità dell’aereo, pronti per l’imbarco, sono rimandati nuovamente in aeroporto perché il mezzo deve essere riparato e bisognerà aspettare l’arrivo di un pezzo di ricambio e la relativa sostituzione. Come se fosse il sellino di una bicicletta e anche quello si sa può essere pericoloso se si rompe. O forse no. Quell’aereo non partirà … Allucinante. Semplicemente allucinante. Pagare il biglietto per vivere un incubo. Uno stress aggiunto non come quel valore che vuole il decollo del turismo e della destagionalizzazione. Qui nemmeno in estate le cose funzionano. Anzi. Sarà il caldo a mandare in tilt il sistema?

 

Passano quasi due ore. Le lancette segnano le 19:30. “Se l’aereo fosse decollato, si sarebbe toccato suolo pugliese a quest’ora”  è questo probabilmente il pensiero dei malcapitati passeggeri lasciati in attesa, come bagagli da imbarcare senza assistenza alcuna in una giornata torrida d’estate, appena cominciata. Famiglie con bambini, costretti a dormire sul pavimento, ammalati che vagheggiano il ritorno a casa e turisti in volo verso un Salento da scoprire sognano l’atterraggio al Papola Casale Airport mentre attendono a lungo esausti di capirci qualcosa…

“Bloccati a Bergamo senza nessuna garanzia per il viaggio di ritorno e dopo aver pagato 150 euro di biglietto…” non certo il prezzo di un low cost ma il ticket per un charter che dovrebbe azzerare le distanze, incentivare  il turismo verso mete come il Salento che sono penalizzate da un sistema di trasporti a dir poco lacunoso… Dalle autostrade con cantieri sempre aperti, ai treni…

“Si dovrà aspettare l’aereo proveniente da Catania che atterrerà a Bergamo alle 22,30 per poi farlo ripartire nuovamente in direzione Sud.” Di certo questa tra le alternative è l’unica soluzione plausibile.  Il male minore. Intanto passano le ore. Arriva il buio della sera che non smorza la tensione, l’amarezza, l’angoscia, il disagio.

Intorno alle ore 20,00 arrvano dei buoni pasti con le scuse della compagnia responsabile del ritardo, la Trawel Fly, che dal 1° Giugno 2010 utilizza un secondo aeromobile la cui proprietà è detenuta dal Gruppo Poste Italiane per il quale effettua voli postali notturni. Alle 21.45 si stima la partenza del volo per le 23.30 con un ritardo ormai di oltre cinque ore.

Per i passeggeri forse sarà la fine di un’odissea. La home page del sito de Il Caravaggio International Aeroport si aggiorna ogni sessanta secondi. Il volo 7M222 della compagnia Travel Fly è chiuso, dovrebbe partire alle 00.07. Ora del decollo 00.15. Buon viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)