Faimarathon per ricordarsi di salvare l’Italia

Più di 90 città coinvolte, 2000 volontari FAI, oltre 1000 tappe artistiche e paesaggistiche

domenica 13 ottobre in 90 città italiane

L’UNICA MARATONA CHE SI CORRE CON GLI OCCHI

Recuperare la cultura del paesaggio e la cura dei territori per fare in modo che non rappresentino più una minaccia per la popolazione, ma una risorsa.

“Ricordati di salvare l’Italia”

Continua “Ricordati di salvare l’Italia” la campagna nazionale di raccolta fondi del Fai, il Fondo Ambiente Italiano perchè tra le priorità del Paese c’è bisogno della più grande e importante tra tutte le “grandi opere”: la messa in sicurezza del territorio da cui dipende la sicurezza dei suoi abitanti, affinché frane, alluvioni, fenomeni di smottamento e dissesto idrogeologico non continuino a ferire, travolgere e frammentare il fragile territorio italiano. Quello che è accaduto pochi giorni fa a Metaponto è uno dei tanti tristi esempi di quanto si tratti di una vera emergenza. Per tutto il mese di ottobre continua l’iniziativa “Ricordati di salvare l’Italia” che si pone come obiettivo la manutenzione e la messa in sicurezza del territorio, per difenderlo dall’indifferenza, dall’abbandono, dal cemento e dagli abusi. E nell’ambito delle attività a sostegno della campagna di raccolta fondi, ritorna domenica 13 ottobre la seconda edizione di  “FAIMARATHON – Con Il Gioco del Lotto e il FAI, l’unica maratona che si corre con gli occhi”.

 

L’evento nazionale a cura delle Delegazioni e dei volontari FAI, ideato e realizzato in partnership con Il Gioco del Lotto,  vedrà la partecipazione di oltre 90 città italiane. Già sabato 12 ottobre a Milano e a Roma saranno organizzate due feste con musica dal vivo, degustazioni, visite esclusive dai Gruppi FAI Giovani aspettando la FAIMARATHON, una “maratona culturale” a tappe, adatta a persone di tutte le età, nata con l’intento di far riscoprire agli italiani, attraverso itinerari interessanti e curiosi, quanti sorprendenti tesori si nascondono tra i luoghi della loro vita quotidiana.

Le tappe toccate nei diversi itinerari urbani ed extraurbani comprendono luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità del territorio, la sua storia, le sue tradizioni: dai palazzi ai negozi storici, dai teatri ai cortili, dalle chiese alle piazze, dai vicoli ai giardini, frammenti di città che fanno parte della nostra vita, spesso troppo frenetica per permetterci di conoscere veramente ciò che ci circonda con visite anche a monumenti o siti paesaggistici in stato di abbandono. 

Alcune tappe saranno rappresentate da luoghi restaurati con i proventi de Il Gioco del Lotto: come disposto dalla legge 23 dicembre 1996, n.662; dal 1998 al 2012 sono stati infatti realizzati oltre 600 progetti di conservazione e tutela del patrimonio artistico nazionale per un investimento totale di oltre 1 miliardo e 700 milioni di euro. Tra i beni restaurati che sarà possibile ammirare: il Teatro Margherita a Bari, Palazzo Litta a Milano, la Biblioteca Casanatense e il Pantheon a Roma, la Certosa e il Museo San Martino a Napoli, la Biblioteca Nazionale Marciana a Venezia e Palazzo Chiablese a Torino.

Inoltre, nelle dieci città rappresentative delle Ruote del Lotto (Milano, Roma, Torino, Venezia, Cagliari, Napoli, Palermo, Bari, Firenze, Genova) la maratona sarà arricchita da un’iniziativa riassunta nel claim “Io LOTTO per un’Italia più bella. Tu che FAI?”. Tutti i partecipanti delle dieci città potranno, infatti, esprimere le loro idee sulla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale italiano personalizzando con una  frase una speciale pettorina consegnata all’iscrizione alla maratona.

Le iscrizioni si possono effettuare online sul sito www.fondoambiente.it oppure prima della partenza che nella maggior parte delle città città avrà orari di partenza scaglionati – presso i banchi FAI, direttamente domenica 13 ottobre. Sarà inoltre possibile scaricare una speciale “App” per smartphone con tutte le indicazioni relative ai percorsi, ai luoghi e agli orari di partenza, fotografie, condivisione social e tanti approfondimenti sull’iniziativa.

A tutti i partecipanti verrà distribuito un kit che comprende uno zaino, una pettorina, l’itinerario della maratona, una cartolina per segnare le tappe effettuate, un biglietto d’ingresso omaggio in uno dei Beni della Fondazione e un adesivo a sostegno della campagna “Ricordati di salvare l’Italia”. Tutti coloro che completeranno il percorso riceveranno un originale magnete da collezione, simbolo dell’impegno a favore del patrimonio culturale del nostro Paese e del FAI.

E per chiunque voglia sostenere la campagna basta inviare un SMS o chiamare il numero 45592. L’ambiente e il territorio sono beni fragili: vanno curati, tutelati e rispettati ogni giorno.

red. Arte e Luoghi

 

 


 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

 

E’ possibile avere informazioni e iscriversi alla FAIMARATHON:

– sul sito www.fondoambiente.it e sulla pagina Facebook dedicata alla FAIMARATHON

– presso le Delegazioni FAI in tutta Italia nei tempi e con le modalità indicate sul sito;

– scaricando direttamente sul proprio smartphone la APP dedicata;

– il giorno della manifestazione prima della partenza presso i banchi FAI.

 

Quote di partecipazione:

– Adulto: contributo minimo a partire da 6 Euro, per gli iscritti FAI da 5 Euro

– Coppia o famiglia: contributo minimo a partire da 10 euro, per gli iscritti FAI da 8 Euro

– Gratis per chi si iscrive o rinnova al FAI in piazza

Le “maratone culturali” si terranno anche in caso di condizioni meteo avverse. Verificare sul sito prima della partenza che non ci siano stati cambiamenti o variazioni di programma dovuti a cause di forza maggiore.

 

 

Per ulteriori informazioni sulla FAIMARATHON e per gli itinerari nelle città coinvolte dall’iniziativa consultare il sito del FAI: www.fondoambiente.it e de IL GIOCO DEL LOTTO: www.giocodellotto.it

 

Il FAI ringrazia Il Gioco del Lotto, che in qualità di partner ha permesso di dare vita in oltre 90 città italiane alla seconda edizione di FAIMARATHON, e Ferrarelle che ha donato l’acqua per l’iniziativa.

Con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e di RAI Segretariato Sociale.

Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, le Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 116 Delegazioni (46 Gruppi FAI e 45 Gruppi FAI Giovani) e ai 2000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.

 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)