L’olio extra-vergine di Puglia a Geo&Geo

Ospite in studio Nicola Santoro, titolare di Agriè, che presenterà la produzione olivicola dell’azienda agricola che sa coniugare tradizione e innovazione

Agriè, l’olio extravergine

Si parlerà dell’olio extra-vergine pugliese su Geo&Geo. In onda su Rai tre, la trasmissione di giovedì 6 marzo alle ore 16,00 vedrà ospite in studio Nicola Santoro, titolare di Agriè, azienda agricola di Cursi nel cuore della Grecìa salentina.
Il giovane imprenditore agricolo salentino presenterà gli oli extravergini prodotti dalla sua azienda, gli extra-vergine aromatizzati (al rosmarino, al peperoncino, al limone, alla menta, all’aglio,alle cime di rapa, al basilico all’arancia), i patè di olive e le olive da tavola. In particolare illustrerà le diverse varietà di olive da tavola pugliesi: Cellina di Nardò, Leccino, Pisciottana (o Pechiolin), Bella di Cerignola e Termite di Bitetto.

La partecipazione al programma Geo&Geo, condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi, rappresenta per l’azienda l’opportunità per presentare le buone pratiche per lo sviluppo di un’impresa che crede fortemente nel Made in Italy e nelle possibilità di successo che esso può riscuotere sui mercati internazionali.
L’Azienda Agricola Nicola Santoro nasce nel 2010 quando Nicola al termine degli studi e dopo una tesi sulla Produzione sostenibile in Agricoltura nel settore olivicolo, decide di sostituire al grigiore stanco di Milano l’argento ceruleo dei tronchi d’ulivo del suo Salento. “Grazie all’innovazione nei metodi di raccolta, frangitura e molitura dell’oliva – spiega Nicola Santoro – è stato possibile ridurre sostanzialmente i tempi di lavorazione ed in questo modo le proprietà organolettiche e nutrizionali del frutto sono mantenute intatte. Il nostro olio giunge sulle vostre tavole carico dei sentori e delle fragranze della nostra terra, frutto dell’amore per il territorio e la passione per la dieta mediterranea”.

red. Arte e Luoghi

Please follow and like us:
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)