Gioielli contemporanei nel segno di Maria D’Enghien

Dal 18 al 27 aprile nel Castello Carlo V di Lecce

L’arte orafa di Roberta Risolo incontra le creazioni della stilista Barbara Del Prezzo

Si intitola “Gioielli contemporanei” la  mostra dell’orafa Roberta Risolo, allestita nelle sale del Castello Carlo V dal 18 al 27 aprile 2014.

Nata a Galatina (Le)  Roberta Risolo dopo aver conseguito il diploma di maturità in “Arte dei metalli e dell’oreficeria” presso l’Istituto Statale d’Arte “Nino della Notte” di Poggiardo(Le) si trasferisce a Vicenza dove frequenta corsi di specializzazione  e lavora per prestigiose aziende. Dopo aver maturato una ricca esperienza decide di rientrare nella terra natale e si trasferisce ad Otranto dove svolge un lavoro di ricerca e valorizzazione del territorio attraverso la propria arte. Continua così accanto alla ricerca l’attività espositiva prendendo parte a diverse mostre collettive e personali, le sue creazioni sono legate alla cultura del Salento, sia per gli elementi che per i materiali caratteristici quali il legno d’ulivo e la pietra leccese. Firma, tra l’altro, le medaglie commemorative in occasione della Canonizzazione dei Martiri di Otranto.

L’evento che rientra nell’ambito della manifestazione Itinerario Rosa 2014, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce dedicata ai mille percorsi dela creatività femminile, sigla anche la collaborazione della stessa Risolo con la stilista Barbara De Prezzo (Barbaratelier).

 

Due donne che nel segno della creatività si sono ispirate all’elegante raffinatezza e temeraria audacia della contessa protofemminista Maria d’Enghien. Due titoli che qualificano la regina partenopea, ma fortemente salentina: un ossimoro che segna l’equilibrio tra le estreme qualità di una donna moderna del Medioevo.

Le splendide e originali creazioni, ispirate alla storia di quest’eroina e alla provincia leccese, ai paesaggi architettonici che durante il suo regno ha donato al Salento, alle linee gotiche e armoniose delle opere di cui fu committente, come quelle della Basilica di Santa Caterina, sublimano due delle arti che la stessa portò all’eccellenza nel nostro territorio: moda e oreficeria.

Creazioni uniche, frutto del talento e dell’ingegno di due audaci e visionarie artiste e artigiane salentine, che hanno sapientemente coniugato storia e innovazione, indipendenza e romanticismo, audacia e tradizione.

La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, con orario:    10:00 – 13:00/ 17:00 – 20:30. Ingresso libero

red. Arte e Luoghi

Approfondimenti

www.robertarisolo.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)