ODISSEA. Mario Perrotta a Nardò

Mercoledì 06 agosto 2014, ore 21.00 – Masseria di Torrenova (Porto Selvaggio –Nardò)                            

 

Mario Perrotta con Odissea alla Masseria di Torre Nova

 

Mario Perrotta, con il suo spettacolo “Odissea”, mercoledì 6 agosto sarà  alla Masseria di Torre Nova nella rassegna “I Teati di Torrenova” della compagnia Terrammare.

Un appuntamento che chiude la partecipazione dell’attore dell’anno ( vincitore del Premio Ubu 2013 come Miglior Attore, Premio Hystrio 2014 per un “Un bès – Antonio Ligabue”) nella residenza teatrale di Nardò dopo i tre giorni di laboratorio di formazione attoriale.

 

Lo spettacolo narra le vicende del poema viste con gli occhi e il cuore di Telemaco che non ha ricordi di Ulisse, non l’ha mai visto, non sa come è fatto, non sa il suono della sua voce: per Telemaco, Ulisse è solo un racconto della gente.  Ed è proprio questa assenza ad aprire infinite possibilità nei pensieri di Telemaco, unico luogo dove Ulisse può essere ancora un eroe. Tutti gli eroi, infatti, mancano di quotidiano. Ma Telemaco non è solo. E’ circondato dalla quotidianità di una madre reclusa in casa; dalla gente che non sapendo che fare tutto il giorno al bar del paese, mormora su sua madre e sul mancato ritorno di questo padre; dal mare del Salento che, ammaliato dagli incontri terrificanti e straordinari di Ulisse, lo trascina senza sosta nei luoghi remoti della terra per poter ascoltare nuove storie.  Così si mescolano nello spettacolo il mito e il quotidiano, Itaca e il Salento, i versi di Omero e il dialetto leccese, legati da una partitura musicale rigorosa, eseguita da musicisti che diventano anch’essi voci del racconto con i loro molteplici strumenti. Unico personaggio in grado di placare il suo travaglio adolescenziale è Antonio ‘delle cozze’, un uomo che da sempre vive sul mare e pulisce cozze. Con lui Telemaco ha un rapporto esclusivo, perché Antonio è uomo di silenzio (dicono che nessuno l’ha mai sentito parlare), silenzio che rompe solo per lui. E’ in questi momenti che Telemaco, sin da bambino, viene a conoscere i luoghi e i fatti che riguardano il padre, perché Antonio sa ascoltare il mare e interpretarne la voce. E’ da lui che si rifugia Telemaco quando sente il bisogno di guardare il mare e aspettare, soffrendo la terraferma che non lo fa andare.

Narrare la grandezza dell’eroe per colmare l’immensa solitudine e la straziante disperazione  che lascia in chi abbandona. Mario Perrotta ci regala un originale ed intensa rilettura del poema di Omero ambientandolo ai nostri giorni, per un inedito viaggio teatrale che sperimenta nuovi ritmi e connessioni tra parole e musica, tra mito universale e unicità individuale. Una spettacolo intenso ed una grande prova d’attore particolari a cui Perrotta ci ha abituato.

 

Odissea Compagnia del Teatro dell’Argine – Scritto e diretto da Mario Perrotta

Musiche originali composte ed eseguite da

Maurizio Pellizzari (chitarra), Francesco Pellizzari (batteria, flauto, chitarre)

Lo spettacolo ha vinto il Premio Hystrio alla Drammaturgia 2009 – finalista Premio Ubu 2008

Ingresso € 15,00

L’accesso alla masseria è situato lungo la strada che collega la SP112 (tarantina) con la SP286 (litoranea).

(fonte: comunicato stampa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)