La Bella addormentata. In scena il Balletto del Sud

LECCE. Per il consueto appuntamento prenatalizio, il Balletto del Sud di Fredy Franzuttidal 30 novembre al 2 dicembre (sipario ore 21 venerdì e sabato e ore 18.30 domenica) – porterà in scena al Teatro Apollo di Lecce uno dei titoli di maggior successo “La Bella Addormentata”, su musiche di Pëtr Il´ič Čajkovskij, che di recente ha conquistato il pubblico romano in due serate sold-out al Teatro Olimpico.

Ad eseguire le musiche dal vivo per la “Bella” all’Apollo sarà l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento (OLES) diretta da Eliseo Castrignanò. 

Le tre date costituiranno il primo appuntamento della nuova stagione di danza 2018-2019 in programma all’Apollo di Lecce dal 30 novembre al 5 maggio, per un totale di 24 spettacoli fra spettacoli serali e matinée per le scuole.

Quest’anno, “La bella addormentata” e l’intera stagione sono dedicate alla memoria di Lindsay Kemp, indimenticabile icona della danza, scomparso lo scorso agosto, che proprio in questo balletto di Franzutti, qualche anno fa vestì i panni della strega Carabosse.

Nella versione “classica”, quella del coreografo Marius Petipa, la trama del balletto deriva da “La belle au bois dormant” dello scrittore francese Charles Perrault. Il racconto di Perrault, a sua volta, è ispirato dalla favola “Sole, Luna e Talia” dello scrittore campano Giambattista Basile. Nella versione del Balletto del Sud, invece, Franzutti dà all’allestimento un’ambientazione inedita che il critico di danza Vittoria Ottolenghi non esita a definire “un’idea geniale”. Il coreografo e regista salentino si ispira, in maniera più articolata, al racconto di Basile, che narra di una principessa addormentata per un incantesimo nel Mezzogiorno d’Italia. Partendo da questa informazione, la fantasia creativa di Franzutti riporta la trama del balletto nel luogo d’origine, ovvero il Sud del nostro paese, permettendo così la sostituzione della puntura con il fuso della versione fiabesca con il morso della tarantola salentina. La Principessa Aurora è quindi, nell’edizione di Franzutti, una fresca ragazza mediterranea a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Sarà la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda (che si ispira a Ernesto De Martino) a destare la fanciulla dal suo sonno centenario.

Per la leggibilità della drammaturgia, per l’efficacia dell’ambientazione e per la viva caratterizzazione dei personaggi, lo spettacolo ha raccolto, sin dalle prime rappresentazioni del 2000, l’entusiasmo del pubblico e il plauso della critica.

(fonte: comunicato stampa)

Costo biglietti:

€ 20,00 (ridotto € 15,00): Poltronissima e Palchi I° Ordine

€ 15,00 (ridotto €10,00): Poltrona e Palchi II° Ordine

€ 8,00 Loggione

Per l’intera stagione di danza, sono quest’anno disponibili gli abbonamenti:

Poltronissima Intero € 84,00

Poltronissima Ridotto € 63,00

Poltrona Intero € 63,00

Poltrona Ridotto € 42,00

Palco Intero € 63,00

Palco Ridotto € 42,00

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)