The deep sound. Autoritratti e Autonarrazioni. Alla Fondazione Palmieri di Lecce

LECCE. Si inaugura il 23 maggio, alla Fondazione Palmieri di Lecce, in vico dei Sotterranei n.15,”The deep sound. Autoritratti e Autonarrazioni” . La collettiva presenta settanta autoritratti degli studenti del Liceo Artistico di Lecce dispiegano davanti al visitatore un percorso visivo ed emozionale, oltre l’abitudine consolidata del selfie e oltre gli stereotipi dell’autorappresentazione.
Attraverso la fotografia, il disegno, la pittura e le tecniche miste, gli studenti hanno realizzato un autoritratto, in formato 20 x 20 cm, che rivela il “suono profondo”, la nota segreta della loro personalità. Ogni opera è accompagnata da una descrizione in cui le ragazze e i ragazzi del liceo si raccontano con sincerità.
È un viaggio dentro le fragilità, le paure, le insicurezze, ma anche dentro i sogni, i desideri e le speranze dei giovani. Le opere offrono una chiave di lettura della profondità e della complessità del mondo adolescenziale, oltre gli stereotipi dei social media e della comunicazione, perché oggi l’autoscatto, nella variante del selfie, è il modo più semplice per promuovere la propria immagine, ma nello stesso tempo è anche uno degli strumenti più superficiali ed effimeri di autorappresentazione.
Nel caso degli autoritratti degli studenti del Liceo artistico c’è, invece, una grammatica del sé approfondita e sincera, la rappresentazione di un’immagine senza maschere e una narrazione autobiografica che può diventare anche un momento importante per fare il punto della situazione con se stessi.
Il progetto è stato curato dai docenti Enzo De Giorgi, Marinilde Giannandrea, Rodolfo Stigliano con la collaborazione dei professori Anna Chiriacò, Dario Patrocinio e Agnese Summa. Si basa sulla sinergia tra la Storia dell’Arte, la Pittura, la Fotografia, la Grafica, la Lingua e la Letteratura, dimostrando come ogni prodotto artistico nasce dalla convergenza di diversi saperi.
La mostra, realizzata grazie al sostegno della Fondazione Palmieri,  è accompagnata da un catalogo digitale realizzata dalla Sezione Grafica del Liceo Artistico e dal prof. Rodolfo Stigliano e sarò visitabile fino al 31 maggio con ingresso libero.

(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)