Il teatro alla Distilleria

Dal 6 all’8 agosto, la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, nell’ambito dei progetti Taotor e Alchimie, ospita i tre spettacoli finalisti della terza edizione del Premio Teatrale Marcello Primiceri

Da giovedì 6 a sabato 8 agosto (ore 21 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3892105991  – teatro@astragali.org) la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, nell’ambito dei progetti Taotor e Alchimie, ospita i tre spettacoli finalisti della terza edizione del Premio Teatrale Marcello Primiceri, riservato ad artisti e gruppi Under 35. In scena Santi, balordi e poveri cristi di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa (giovedì 6), Andrea di e con Lorenzo Paladini (venerdì 7) e Il Bradipo e la carpa di Antonio Carnevale (sabato 8). La compagnia salentina Astràgali Teatro, diretta da quasi 30 anni da Fabio Tolledi, dedica questo premio alla memoria del suo fondatore, regista e giornalista, prematuramente scomparso nel 1987 in un incidente stradale. L’iniziativa cerca di dare un’opportunità di visibilità concreta alle compagnie e alle realtà giovanili, spesso prive di sostegni e strumenti necessari a valorizzare il proprio sforzo creativo. 

Spazio Teatro 89, Milano. Regia e attore Antonio Carnevale. Secondo attore Riccardo Stincone.

Si parte, dunque, giovedì 6 agosto(ore 21 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3892105991  – teatro@astragali.org) con Santi, balordi e poveri cristi, spettacolo teatrale di affabulazione e musica di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa. Il filo conduttore che tiene insieme i racconti si fonda su due donne, due cantastorie, fuggite da un circo nella speranza di liberarsi dei fenomeni da baraccone con i quali si trovavano costrette a convivere. Tutti i personaggi che incontreranno per via, nel disperato tentativo di prendere contatto col tanto agognato mondo reale, si riveleranno però ancora più bizzarri dei colleghi del circo da cui erano fuggite. E sarà proprio attraverso le storie di questi personaggi strampalati che le due narratrici tenteranno di cantare quello che della realtà hanno imparato.

Santi, balordi e poveri cristi con Giulia Angeloni e Flavia Ripa

Venerdì 7 agosto(ore 21 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3892105991  – teatro@astragali.org) in scena l’inedito Andrea  di e con Lorenzo Paladini su testo di Giulia Madau. Andrea è un ragazzo autistico di 26 anni. Attraverso la lettura, unico veicolo di realtà cui fa affidamento, esplora le profondità del proprio mondo e le conflittualità con la famiglia e l’ambiente esterno. Con delicata ingenuità e profonda sensibilità ripercorre tappe fondamentali della propria vita, che lo hanno condotto ad una totale, seppur reversibile, chiusura interiore. Questa immersione nella propria anima lo porterà a riscoprire il valore di ciò che credeva di aver perso.

Sabato 8 agosto (ore 21 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3892105991  – teatro@astragali.org) ultima serata con “Il bradipo e la carpa“, adattamento scenico di “Due Eroi in Panchina” di Roberto Quartarone con drammaturgia e regia di Antonio Carnevale in scena con Riccardo Stincone. È il 6 febbraio 1945, prime luci del mattino. Un plotone d’esecuzione nazista, pochi giorni prima che Budapest venga liberata, fucila due allenatori di cal- cio: Géza Kertész e István Tóth-Potya, entrati da un paio d’anni nella resistenza ungherese e colpevoli di essersi opposti i nazisti per salvare resistenti ed ebrei. I due sono amici da tempo, hanno giocato insieme sui campi sterrati di inizio Novecento con la maglia Ferencváros e si sono ritrovati in Italia come allena- tori, tra i più apprezzati della “scuola magiara”: Géza sulle panchine di Cata- nia, Atalanta, Lazio e Roma, István su quelle di Triestina e Inter. Rientrati a Bu- dapest, fino ad allora “semplici” allenatori, decidono di sacrificare la loro gloria sportiva per aiutare numerosi ebrei a mettersi in salvo o a fuggire dalle perse- cuzioni naziste. E vi riescono, fino alla loro ultima tragica alba.

San Cesario di Lecce le attività di “Alchimie – la Distilleria De Giorgi residenza artistica di comunità“, progetto del Centro italiano dell’International Theatre Institute – Unesco sostenuto da Fondazione con il Sud, incrociano il lungo viaggio di Taotor, azione triennale promossa dalla compagnia salentina Astragali Teatro diretta da Fabio Tolledi, con vari partner, e finanziata dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia. Uno dei più interessanti e imponenti monumenti dell’archeologia industriale pugliese e meridionale, grazie a questo progetto si sta trasformando, sempre di più, in un luogo aperto al teatro, all’internazionalizzazione della scena, alla formazione d’eccellenza e all’inclusione sociale. Alchimie è promosso, in collaborazione con il Comune di San Cesario, da  un folto e qualificato partenariato che comprende Astràgali Teatro, Espéro, Teatro dei Veleni, Teatro Zemrude, VariArti e NovaVita.

Da giovedì 6 a sabato 8 agosto – ore 21
Distilleria De Giorgi – Via Vittorio Emanuele III, 86 
Ingresso gratuitoPosti limitati. Prenotazione obbligatoria 3892105991  – teatro@astragali.org

(fonte: comunicato stampa)

Info 0832306194 – 3892105991www.astragali.it – teatro@astragali.org

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)