Napoli eden in corsa per i nomination agli Oscar 2021

Dopo aver vinto otto premi internazionali il documentario sull’artista
Annalaura di Luggo diretto da Bruno Colella entra nei titoli in gara come miglior “Feature Documentary”

Cinema, società e ambiente in settantaquattro minuti. Coniugando emergenza ambientale e inclusione sociale e mostrare come rinascita etica e culturale possano concretizzarsi anche in zone considerate difficili come i Quartieri spagnoli . Tutto questo e ancora di più è Napoli Eden, il documentario (durata 74’) sull’artista Annalaura di Luggo diretto da Bruno Colella, che supera la difficilissima barriera d’ingresso al concorso degli Academy Awards ed entra nei titoli in gara agli Oscar 2021 come miglior “Feature Documentary”.

Dopo aver svolto il percorso di qualificazione con proiezioni negli Stati Uniti ed aver ottenuto ottime recensioni, tra cui quella di Hap Erstein (membro del Florida FIlm Critics Circle), NAPOLI EDEN entra nella lista delle opere in corsa per le nomination dell’Academy che saranno annunciate il 15 marzo 2021.
NAPOLI EDEN è il viaggio creativo percorso dall’artista Annalaura di Luggo un’artista che ama le sfide e cerca sempre soluzioni superando difficoltà tecniche e burocratiche. Il film racconta la sua ultima avventura, la realizzazione di quattro monumentali sculture in alluminio riciclato da installare nei luoghi più significativi della città di Napoli come simbolo di rinascita e riscatto. La necessità di un confronto con la città e con la sua stratificazione sono l’input da cui è nato il progetto artistico e documentaristico “Napoli Eden”, volto a sensibilizzare, attraverso il linguaggio dell’arte, sull’importanza della tutela dell’ambiente e sull’inclusione sociale. Così, un colorato manipolo di “scugnizzi” dei Quartieri Spagnoli si è trovato coinvolto dalla protagonista nella costruzione di uno stupefacente albero fatto di scarti in alluminio e lo stesso materiale di risulta si è trasformato in abiti scultura. In Napoli Eden vedremo Annalaura intrufolarsi disinvoltamente nei vicoli suscitando incomprensioni della gente del posto disarmata dalla lucida follia e dall’estro creativo dell’artista la quale darà vita ad un’emozionante esperienza destinata a lasciare un segno.
Le opere di Napoli Eden sono state successivamente esposte anche agli Studios de Paolis di Roma (agosto 2020) e al Citylife di Milano (dicembre 2020-gennaio 2021).
Qualificato film d’essai Napoli Eden è stato selezionato dal MAECI (Ministero degli affari Esteri) nell’ambito del “Progetto Promozione Paese Italia nel mondo” attraverso il Cinema di settore relativo all’arte, con proiezioni in tutti gli Istituti Italiani di Cultura all’estero a cura del MAECI.
Il documentario è già vincitore di 8 Premi Internazionali, tra cui Miglior Documentario all’Impact DOCS Awards California 2020, all’Hollywood Gold Awards 2020, al Venice Film Festival 2020 e all’Age d’or International Arthouse Film Festival 2020 e di una Menzione Speciale della Giuria Critica ad Annalaura di Luggo al Social World Film Festival (Vico Equense) 2020.
Prodotto da Annydi Productions e Annalaura di Luggo, con la regia di Bruno Colella, il docufilm Napoli Eden è impreziosito dalle musiche di Eugenio Bennato e dalla fotografia di Blasco Giurato.
Insieme all’artista Annalaura di Luggo e la partecipazione di Francesco Gallo Mazzeo, Olindo Preziosi, Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello, Nino Frassica, Patrizio Rispo ci sono i ragazzi dei Quartieri Spagnoli.

https://www.napolieden.com
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)