Life Beyond Plastic. Ventidue artisti per il mare

Creare consapevolezza sul problema dell’inquinamento marino attraverso l’Arte, è uno degli obiettivi del progetto, che nasce in quest’anno speciale, in cui è emerso con forza quanto la nostra salute sia correlata a quella dell’ambiente.

Più di una mostra un invito alla riflessione al tema ambientale, all’inquinamento del mare che continua senza sosta anche dall’abbandono della plastica. Tutto questo vuole essere l’iniziativa “Life Beyond Plastic”, ideata e organizzata dalla curatrice Gina Affinito che ha selezionato ventidue artisti 22 artisti nelle sezioni pittura, illustrazione, scultura, installazione, scelti per appartenenza al tema, originalità ed utilizzo dei linguaggi in modo trasversale.

Patrocinata dal Comune di Lecce, la collettiva d’arte si terrà dal 24 al 31 luglio 2021 con inaugurazione sabato 24 luglio ore 18.00, nelle sale dell’ Ex Conservatorio S. Anna, via Libertini 15, Lecce (ingresso scalone principale). Interverranno gli artisti e Antonio, Ceo founder Ogyre, Carlo Morelli, ceo founder add 3Oceani, Maurizio Chiesa ceo founder Sws.

Rete da pesca abstract painting di Roberta Staccioli

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10.00/13.00 – 18.00/20.00 e presenterà i lavori di Aurora Basile, Francesco Burla, Lorenzo Cassanelli, Alessandro Cibelli Giuseppe Caudullo, Renato Cortesi, Maria Pia Culicchia, Gaia Di Leo, M. Illy, Gabriella Lusignani, Lory Marracone, Gerardo Marzano, Roberta Massinelli, Lei Megdi, Eleonora Parenti, Tania Persia, Marianna Ragucci, Roberto Scarpone, Roberta Staccioli, Massimo Tanzi, Domitilla Verga, Biagio Vinella.

la locandina della mostra

«Creare consapevolezza sul problema e un piccolo impatto concreto, attraverso l’Arte, è uno degli obiettivi del progetto, che nasce in quest’anno speciale, in cui è emerso con forza quanto la nostra salute sia correlata a quella dell’ambiente». spiega la curatrice che in questo progetto espositivo è affiancata da partner d’eccezione: l’Istituto Oikos Onlus a sostegno della campagna di sensibilizzazione che il 31 luglio proietterà il docufilm “2050 Cronache Marine” (ingresso su prenotazione a gina.affinito@gmail.com); Ogyre startup che creato una catena del valore sostenibile e trasparente: raccogliere la plastica dai nostri mari attraverso una rete di pescatori e trasformarla in prodotti acquistabili (www.Ogyre.com). (Ogni prodotto acquistato o progetto finanziato si trasforma in un’azione concreta per il mare: from the ocean, for the ocean.); infine ASD 3Oceani e SWS Salento Windsurf School Due realtà che rappresentano la realizzazione di un importante progetto: diffondere la cultura degli sport da tavola marini, intesi non solo come attività sportiva ma anche come scelta di uno stile di vita sostenibile ed emozionante, attraverso la creazione di percorsi strutturati su valori quali il benessere psicofisico, la tutela della salute e dell’ambiente, lo sviluppo del territorio e dell’associazionismo, la promozione dello sport. (an.fu.)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)