Addio a Nasho Jorgahi

Lo scrittore albanese è morto a Tirana il 24 agosto 2022. Era nato a Ballsh nel 1931, autore di pubblicazioni letterarie e scientifiche tradotte in diverse lingue

Ada Donno

Nasho Jorgaqi se n’è andato ieri pomeriggio, a Tirana.

Come ricordano le sue note biografiche, era nato a Ballsh (Albania) nel 1931 ed è stato uno degli scrittori albanesi più noti e letti, autore di pubblicazioni letterarie e scientifiche, sceneggiature di film e traduzioni, curatore di antologie, alcune delle quali tradotte in diverse lingue.

Tra le sue opere tradotte e pubblicate in italiano: Qemal Stafa. La vita e l’opera (Edizioni Naim Frashëri, 1973), Lontano e vicino. Viaggio tra gli albanesi d’Italia (Pellegrini Editore, 1991), Il monastero dell’amore (Bleve editore, 2002), Antologia della letteratura albanese (Pellegrini Editore, 2007). Nomino per ultimo quello che mi sta più a cuore, il romanzo “L’amore di Mimosa”, la cui pubblicazione ho avuto la fortuna di curare per la collana Corrispondenze mediterranee della casa editrice Il Raggio Verde di Lecce nel 2006, tradotto in italiano da Jolanda Guazzone Kodra.

Il libro è ancora in distribuzione a questo indirizzo: https://www.ilraggioverdesrl.it/negozio/244/.Addio Nasho, caro amico sensibile, coltissimo e discreto, gentiluomo d’altri tempi. Così ti ricorderò, ti ricorderemo.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)