A Napoli la nuova stagione del Teatro Cilea

Con la direzione artistica di Lello Arena, in arrivo Arturo Brachetti, Ornella Muti, Marco Bocci, Ficarra e Picone, ELIO, Peppe Iodice, Nino Frassica, Paolo Caiazzo, Maurizio Casagrande, Andrea Delogu, Eduardo De Crescenzo, Deborah Villa, Simone Schettino, i musical su Janis Joplin e Pino Daniele, Andrea Sannino, Peppe Barra e Maria Nazionale

Saranno due imperdibili eventi musicali ad aprire la nuova stagione del Teatro Cilea con la direzione artistica di Lello Arena che porterà sul palco artisti di fama nazionale e internazionale. Si comincerà il 3 novembre con Take another little piece of my heart, la straordinaria storia della rocker americana Janis Joplin, voce inconfondibile e tra le più originali e inarrivabili del circo rock mondiale raccontata nello spettacolo diretto da. In occasione del 52mo anniversario della sua morte il regista Davide del Grosso presenta dal 3 al 6 novembre lo spettacolo ideato da Luca Cecchelli con in scena l’attrice Marta Mungo in compagnia dello stesso Del Grosso che ha curato anche il testo e i video. Sulla scena l’attrice e l’attore evocano, in un dialogo metateatrale, il mondo della Joplin attraverso articoli, pagine intime di diario, lettere e ovviamente musica. Quella degli anni 70 come come un emblema dell’adolescenza, capace di portarsi addosso tanto l’incredibile potere di curiosità ed espansione dell’età giovanile, quanto le domande, il disagio, la malinconia e i rischi inevitabilmente ad essa legate.
Martedì 8 novembre (in replica il 22 novembre e poi il 13 e 20 dicembre) sarà la volta di “Avvenne a Napoli” passione per voce e piano” il nuovo spettacolo di Eduardo De Crescenzo. Un disco, un libro, un concerto. Questi gli elementi che portano Eduardo De Crescenzo, nel pieno della sua maturità espressiva, ad omaggiare le sue radici culturali. Il cantautore rilegge la canzone classica napoletana dai suoi esordi, intorno al 1800, fino al 1950, quando con lo sbarco degli alleati americani arriverà in Italia il jazz e la musica cambierà per sempre. La sua voce iconica affronta magistralmente, per la prima volta, 20 grandi classici di “un repertorio che gli appartiene per DNA”, come dice Federico Vacalebre, giornalista e critico musicale, nel suo libro “Storie del canzoniere napoletano” che accompagna la pubblicazione dell’album. Come in una macchina del tempo, alla ricerca del suono perduto, Eduardo e Julian Oliver Mazzariello, trasportano l’ascoltatore nelle atmosfere di un mondo artistico incantato che raccontò in versi e in musica, la bellezza della città e il suo umano sentire. Su alcuni brani interviene, riconoscibile e suggestiva, la fisarmonica di Eduardo, strumento che diventò popolarissimo in quel tempo, a suggello dell’enorme successo di quella “Canzone d’Arte”, esclusiva e colta, e che pure riuscì a penetrare nelle case di tutti, anche di chi non poteva permettersi di comprare un pianoforte. In scaletta brani classici che hanno scritto la storia della canzone napolteana, come “Fenesta vascia”, “Era de maggio”, “ ‘A vucchella”, “I’ te vurria vasa’ “Te voglio bene assaje”, “Voce ‘e notte”, “Che t’aggia di’ “, “Munasterio ‘e Santa Chiara” e “Luna rossa” solo per citarne alcuni. La stagione proseguirà il 10 novembre con Maurizio Casagrande in “Atu per tre” con Ania Cecilia e Claudia Vietri, il 1° dicembre con Elio in “Ci vuole orecchio” spettacolo in cui Elio canta e recita Enzo Jannacci per la regia di Giorgio Gallione. Dall’8 dicembre il noto duo siciliano, Ficarra e Picone, in La smorgia con Lello Arena; dal 15 Andrea Delogu con “40 e sto” diretta da Enrico Zaccheo. Dal 12 gennaio la stagione riprende con Nino Frassica & Los Plaggers Band nel Tour 2000/3000 mentre il 26 gennaio sarà la volta di Ornella Muti in “Il pittore di cadaveri” di Mark Borkowsky – Regia Enrico Maria Lamanna
Dal 2 marzo l’ilarità più sfrenata con Peppe Iodice in Peppytoriale con la regia Francesco Mastandrea mentre il 13 aprile imperdibile concerto di Peppe Barra
Dal 20 aprile sarà in scena la comicità di Paolo Caiazzo in “EHI…PROF! Posso venire la prossima volta?. Ma il cartellone riserva anche tante sorprese negli speciali tra i quali vi anticipiamo lo spettacolo in programma il 14 febbraio, Musicanti, il musical con le canzoni di PIno Daniele di Alessandra Della Guardia e Urbano Lione e la direzione artistica Fabio Massimo Colasanti e dal 2 febbraio Lello Arena in Aspettando Godot con Massimo Andrei che firma anche la regia della pièce.
E per venire incontro alle esigenze di tutti gli spettatori, Componi il tuo abbonamento!” una formula innovativa che consente di poter rateizzare l’abbonamento (senza interessi a partire da euro 14,99 al mese)
Teatro Cilea
Napoli, Via S. Domenico, 11
Tel. 081 714 1801
https://teatrocilea.it/

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)