Arte e Letteratura. Conversando in sala Dante

Una rassegna che lega un luogo, il Museo Pietro Cavoti di Galatina, il monumento a Dante dello scultore Gaetano Martinez e la letteratura per un connubio perfetto tra arte e scrittura.Ospite del primo incontro lo scrittore e giornalista Raffaele Polo

Al via il 18 novembre, ore 17:30 con ingresso libero, la rassegna “Conversando in Sala Dante” ideata dalla rivista telematica Arte e Luoghi, la casa editrice Il Raggio Verde in collaborazione con Libermedia e patrocinata dal Polo Bibliomuseale di Galatina e il Comune di Galatina.
Gli incontri, nella sala Dante così battezzata in onore della scultura di Gaetano Martinez , vedranno protagonisti autori salentini e le loro storie. Si parte con il giornalista Raffaele Polo che ha raccolto nel suo secondo Taccuino “L’Arte nel Salento” i maggiori protagonisti che hanno segnato il mondo artistico salentino. Interverrà Monica Albano presidente di Libermedia e gestore del Polo Bibliomuseale di Galatina e Davide Miceli delegato alla Cultura del Comune di Galatina.

Dopo il Taccuino introduttivo alla Letteratura nel Salento, lo scrittore e giornalista Raffaele Polo dà alle stampe per i tipi de Il Raggio Verde l’Arte nel Salento taccuino introduttivo. Introduttivo perché si tratta di un primo nucleo di artisti che hanno operato nel Salento e che meritano di essere conosciuti e ricordati. Il volume, 116 pagine con un’agevole veste grafica che contraddistingue la collana I Taccuini diretta dallo stesso Polo, è impreziosita dalla postfazione del giornalista Giuseppe Puppo direttore di Leccecronacacopertina “Le calendule” di Giovanni Polo, acquaforte-punta secca, 1985

In rigoroso ordine alfabetico sono contemplati in questo primo libro dedicato all’arte nel Salento: Luigi Ammassari, Vittorio Balsebre, I Barbieri Francesco e Carlo, Renato Buccarella, Amerigo Buscicchio , Aldo Calò, Tonino Caputo, Giuseppe Casciaro, Pietro Cavoti, Renato Centonze, Vincenzo Ciardo, Franco Corlianò Murghi, Corrado Lorenzo, Nullo D’Amato, Nico D’Amico, Edoardo De Candia,Temistocle De Vitis, Mino Delle Site, Vittorio Dimastrogiovanni, Francesco Saverio Dòdaro, Gli Elmo, Serafino e Marianna, Pietro Fanigliulo, Agesilao Flora, Rita Franco, Giovanni da Taranto, Antonella Lande, Ezechiele Leandro, Pietro Liaci, Fernando Lomascolo, Gaetano Martinez, Giancarlo Moscara, Giuseppe Nicolardi, Michele Palumbo, Matteo Perez, Aprilis Petrachi, Geremia Re, Nino Rollo, Armando Scivales, Stanislao Sidoti, Enzo Sozzo, Gianserio Strafella, Oronzo Tiso, Gioacchino Toma, Italo Tricarico, Giuseppe Zimbalo.

Cenni biografici

Laureato in Lettere e in Pedagogia, Raffaele Polo è giornalista e collabora con diverse testate tra cui il Nuovo Quotidiano di Puglia e Leccecronaca.it. Si occupa da sempre di scrittura, critica d’arte, poesia dialettale e teatro. Autore di numerosi libri in cui da sempre il Salento è luogo della memoria e scenografia in cui far muovere i suoi personaggi tra Storia, mistero, realtà e immaginazione.

Tra le sue ultime pubblicazioni: “Altre Storie dal Salento”, Lupo editore; “Le Leccecronache”, “Edoardo e l’ultimo sogno”, QDB edizioni; “Le improbabili indagini dell’Ufficiale Rizzo”, Robin Edizioni. per i tipi de Il Raggio Verde ha pubblicato Il Taccuino introduttivo alla Letteratura salentina, L’Arte nel Salento Taccuino introduttivo, Il grande Bang, Leccecronache dal Coronavirus.

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)