Cinema e territorio

Il 22 e 23 ottobre a Monteroni il workshop promosso dal Gal Valle della Cupa in collaborazione con IMovePuglia.Tv. Domani la conferenza di presentazione 

LE 12 TERRE NEL CINEMA

Promuovere il territorio attraverso l’arte cinematografica. Da location a destination: cinema, turismo e territorio. Questo l’assunto di partenza per il workshop Le 12 terre nel cinema che ruoterà intorno al tema de “Le produzioni televisive e cinematografiche come risorse per lo sviluppo del territorio” . L’evento si svolgerà il 22 e 23 ottobre a Monteroni, Palazzo Ducale ed è organizzato nell’ambito della Misura 331 azione 2 – Informazione del Psr Puglia 2007-2013, in collaborazione con IMovePuglia.Tv e il patrocinio di Apulia Film Commission e Pugliapromozione.

Prima il cinema era considerato arte dei sogni e della fantasia distaccato dalla realtà e dal quotidiano. Negli ultimi anni questa relazione diretta e indiretta con il turismo e il territorio è sbocciata, aprendo discussioni e portando avanti degli studi di settore su come i prodotti audiovisivi possano influenzare e trasformare l’economia di un territorio attraverso una nuova forma turistica: il cineturismo. Oggi il cinema è finalmente visto come un vero e proprio strumento di sviluppo economico territoriale, capace di interagire con altri settori fornendo le basi per nuove forme di turismo alternativo o creativo, catturando l’interesse dello spettatore/viaggiatore che vede nei film/spot e video, mete reali, raggiungibili e meritevoli di essere visitate.

 

Il GAL Valle della Cupa, nell’ambito della sua strategia di intervento del Piano di Sviluppo Locale, intende quindi favorire la promozione turistica delle 12 Terre dell’area della Valle della Cupa (Arnesano, Lequile, Novoli, San Donato, San Cesario, San Pietro in Lama, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Monteroni, Cavallino, Lizzanello) attraverso la realizzazione di idonei strumenti promozionali. Una strategia che mira ad una proposta capace di interpretare lo spirito ospitale del territorio anche nel settore specifico del cinema a 360°, in modo da contribuire allo sviluppo economico sostenibile delle 12 Terre della Valle della Cupa, offrendo allo stesso tempo servizi adeguati agli operatori del settore cinematografico.

Particolarmente significativo sarà “L’incontro destrutturato: addetti ai lavori a confronto” in cui, per la prima volta sotto lo stesso tetto, registi, location manager, produzioni audiovisive, Film Commission, Destination Management Organization, istituzioni, privati, studenti e sistemi turistici locali, si incontreranno e confronteranno per trovare un punto di convergenza che garantisca risultati positivi per ciascuno di essi. Il workshop si propone come una sorta di laboratorio territoriale, un incontro aperto dal quale far emergere punti di forza ma anche debolezze e carenze del settore e del territorio, avanzando delle proposte concrete e costruttive per avviare un nuovo percorso condiviso da tutti gli attori coinvolti. Ma non è tutto. Ci saranno contributi video, una mostra fotografica, un laboratorio di formazione di marketing territoriale, percorsi di start up sul tema cine-turismo e tanto altro.

red. Arte e Luoghi

 

 

 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)