Keywords. Decalogo per una formazione all’arte contemporanea

A Bari, spazio Murat, mercoledì 13 aprile 2016

Educazione e politiche della bellezza, il nuovo libro curato da Antonella Marino e Maria Vinella

Mercoledì 13 aprile alle 17.30, all’interno della rassegna “TalkAround. Sul contemporaneo” nello Spazio Murat a Bari, si presenta “Keywords – Decalogo per una formazione all’arte contemporanea”, il nuovo libro curato da Antonella Marino e Maria Vinella per la collana “Educazione e politiche della bellezza” della casa editrice Franco Angeli di Milano.

Insieme alle curatrici intervengono: Silvio Maselli, Assessore alla Cultura del Comune di Bari; Giuseppe Sylos Labini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari; Christian Caliandro, Francesca R. Recchia Luciani e Marco Senaldi, tra gli studiosi autori dei saggi contenuti nel testo.

Nato dal progetto di ricerca “Educational management per l’arte contemporanea” ideato dalle autrici e promosso dall’Accademia di Belle Arti di Bari, il volume propone un decalogo di parole chiave come possibile guida per accostarsi ad un territorio labirintico e complesso come l’arte contemporanea. Con dieci keywords sono richiamati i temi prioritari del dibattito artistico recente, affrontanti criticamente in altrettanti saggi redatti da diversi autori: Contemporaneità, di Francesca R. Recchia Luciani; Biodinamiche e Transiti di Maria Vinella; Docufiction e Oltre Media di Antonella Marino; Mediazioni di Marco Senaldi; Città di Christian Caliandro; Femminismi di Cristiana Perrella; Educational di Maria Rosa Sossai e Musei di Andrea Viliani. Ai saggi si affiancano otto “Conversazioni d’artista” con Fabrizio Bellomo, Riccardo Benassi, Emilio Fantin, Chiara Fumai, Angela Marzullo, Adrian Paci, Marinella Senatore e Gian Maria Tosatti.

 

Corrispondono all’idea stessa di Contemporaneità. Ai Transiti di un pensiero migrante. Ai Femminismi di una videoarte di genere. Alla Città come innovativo spazio umano. Ai temi dell’Educational e dei Musei intesi come nuove possibilità pedagogiche della didattica dell’opera d’arte. A questioni aperte e irrisolte – Biodinamiche, Docufiction, Mediazioni, Oltremedia – come le relazioni con la natura, il rapporto tra vecchi mass media e nuovi media, la manipolazione dei livelli di stratificazione tra realtà e finzione.

Il testo è rivolto a studiosi, docenti e appassionati d’arte, ma soprattutto agli studenti universitari e dell’Alta Formazione Artistica. In ogni capitolo, i saggi teorici si accompagnano alle conversazioni con gli artisti, artefici di seducenti e sconvolgenti immaginari. Nelle tematiche affrontate il livello di divulgazione si alterna alla lettura critica delle dinamiche del linguaggio contemporaneo o dei cambiamenti del paesaggio socio-antropologico dentro cui l’arte agisce. Accanto ad esempi di un passato recente, il discorso punta i riflettori sulle esperienze visive più vivaci della scena nazionale e straniera degli ultimi anni.

Durante l’incontro verrà presentato il video di Giuseppe Magrone, nato dalla documentazione dell’esperienza dell’intero progetto.
(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)