A Modigliana nasce la “Casa di Gaia”

MODIGLIANA. (FORLì). Da sabato 29 settembre 2018  Modigliana si arricchisce di una nuova casa. La “Casa di Gaia”, una nuova struttura di accoglienza per mamme e bimbi in situazione di fragilità che aggiunge valore all’attenzione che in questo paese si mostra per i più deboli. Un nuovo e importante tassello della Cooperativa “Kara Bobowski” guidata dall’instancabile Franca Soglia. Un progetto nel solco del programma di accoglienza e di valorizzazione delle diversità, quale irrinunciabile e incommensurabile ricchezza per l’umanità, che trova casa a Modigliana  in piazza Mazzini n° 6. L’inaugurazione  oggi pomeriggio, dopo il taglio del nastro del Sindaco, Valerio Roccalbegni, don Massimo Goni ha benedetto la Casa di Gaia, che in tantissimi hanno potuto visitare.

Ma  il programma  di inaugurazione è ricco e variegato.

Alle 16.30 nella Piazzetta dell’antica filanda in via Garibaldi n° 40,  “Romagna | Salento”, sfida dialettale a cura di Alberta Tedioli (modiglianese) e Anna Paola Pascali (salentina). Questo confronto darà il via alla serata culturale che prevede la presentazione del libro di Anna Paola Pascali intitolato “Quando gli asini voleranno” (edizioni Il Raggio Verde Lecce).

All’interno della manifestazione, nella sala mostre del LiverLoft ArtCampus, si terrà l’esposizione delle opere del pittore salentino Luigi De Giovanni e di alcune tele realizzate da bimbi e adulti di Modigliana e dai ragazzi del Centro “La Libellula” durante i corsi di pittura espressiva tenuti dall’artista. L’alto significato della manifestazione è rappresentato dal lavoro costante di chi ha visto nella solidarietà e nell’inclusione un futuro per le persone in qualche modo in difficoltà e per questo che ci piace rivolgere un grazie a Franca Soglia, al suo staff e a tutte quelle persone che concorrono alla realizzazione di progetti di così alto valore sociale ed umano.

L’importante struttura si è potuta realizzare grazie alla sensibilità e ai contributi di: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, AUR EL, Fondazione Falanga, Banca di Credito Cooperativo forlivese ravennate, imolese, CNA Forlì-Cesena e un crowdfunding a favore del Club delle Mamme cui hanno risposto, facendo una donazione, oltre duecento persone.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)