Talos Festival danza e musica a Ruvo di Puglia

Dall’8 all’11 ottobre un’edizione straordinaria con la direzione di Pino e Livio Minafra nelle piazze del comune pugliese e in diretta streaming

I musicisti Peppe Servillo, Xavier Girotto, Natalio Mangalavite, Paolo Angeli, Antonello Salis, Simone Zanchini, le coreografe Sanna Myllylahti e Stephanie Kajal, il coreografo Virgilio Sieni sono alcuni dei protagonisti, insieme a tanti danzatori e danzatrici anche non professionisti, di un’edizione “straordinaria” del Talos Festival che prenderà il via da giovedì 8 a domenica 11 ottobre nel centro di Ruvo di Puglia.

Dopo questi primi quattro giorni fra danza e musica nelle piazze cittadine, il Festival tornerà, per altri due fine settimana, nel Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia di prossima apertura, a febbraio e aprile 2021. Con la direzione artistica dell’ideatore Pino Minafra e del musicista e compositore Livio Minafra e il progetto coreografico di Giulio De Leo, il festival è promosso dal Comune di Ruvo di Puglia, con il cofinanziamento di Regione Puglia tramite Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020 – Valorizzazione della Cultura e della Creatività territoriale, in collaborazione con Associazione Terra Gialla e Compagnia di Danza Menhir e altre realtà pubbliche e private. Se il progetto musicale partirà con un nucleo ispirato ai suoni dei Sud del mondo, in una sorta di folklore immaginario, fra radici e contemporaneità, la sezione danza parte integrante del festival dal 2017, riconoscerà il corpo come terreno universale di dialogo interculturale e interreligioso, umanesimo e identità. Per la prima volta poi il festival sarà trasmesso anche in diretta streaming per coinvolgere un pubblico più ampio, viste le restrizioni legate alle attuali norme anticovid19.
Si parte giovedì 8 ottobre alle 11 in Piazza Menotti Garibaldi con il flash mob “Suite” con le coreografie di Giulio De Leo e le musiche del sassofonista Vittorio Gallo. Dalle 18 in Piazza Dante (ingresso libero con prenotazione obbligatoria) un evento speciale in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e MiBACT. In scena l’anteprima di Genesi,nedita produzione della Compagnia Menhir con le coreografie di Giulio De Leo con Serena Facchini e Antonio Savoia che danzeranno sulle musiche di Pino Basile.
Venerdì 9 ottobre si riparte ancora alle 11 con Suite in Piazza Matteotti. Alle 18 (ingresso libero con prenotazione obbligatoria) in Piazza Dante lo sharing “As I find myself in this setting you are in it 2” della coreografa finlandese Sanna Myllylahti (che torna a Ruvo dopo l’esperienza del 2018) su musiche di Danilo Girardi (live electronics), con gli allievi e le allieve del corso di formazione professionale Libero Corpo.
La serata si concluderà con il primo concerto di questa edizione del Talos Festival, introdotto dal giornalista Fabrizio Versienti. Dalle 20 in Piazzetta le Monache (ingresso libero con prenotazione obbligatoria – in caso di pioggia nella Chiesa di San Domenico) appuntamento con Paolo Angeli.
Sabato 10 ottobre la giornata prende il via con un’altra produzione originale della Compagnia Menhir. Dalle 11 (ingresso libero) da Piazza Matteotti verso il centro storico e le periferie della città parte “Pul.ci.nel.la” da un’idea di Giulio De Leo con le coreografie di Erika Guastamacchia con gli allievi di Libero Corpo e la musica di Tommaso Scarimbolo e Bembé Percussion Ensemble.
Alle 18 (ingresso libero con prenotazione obbligatoria) in Piazza Dante, andrà in scena Preludio, en plein air, ancora una produzione originale della Compagnia Menhir in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e MiBACT. Un progetto ideato e firmato da Giulio De Leo con le musiche di Vittorio Gallo (sax). A seguire, sempre firmata da De Leo, la produzione originale Dialoghi con musiche di Luisiana Lorusso (violino, voce), Eufemia Mascolo (contrabbasso, voce) con gli allievi di Libero Corpo.
Alle 20 in Piazzetta Le Monache (ingresso libero con prenotazione obbligatoria – in caso di pioggia nella Chiesa di San Domenico) appuntamento – introdotto dal giornalista Ugo Sbisà – con Liberi con Antonello Salis (fisarmonica e pianoforte) e Simone Zanchini (fisarmonica e live electronics).
Domenica 11 ottobre la giornata conclusiva prenderà il via alle 11 in Piazza Matteotti con il flash mob “Suite”. Alle 18 in Piazza Dante (ingresso libero con prenotazione obbligatoria) un gruppo di cittadini e cittadine di Matera proporranno “Dolce Lotta” nuovo progetto coreografico di Virgilio Sieni.
Dalle 20 (ingresso libero con prenotazione obbligatoria – in caso di pioggia nella Chiesa di San Domenico) in Piazzetta le Monache il concerto conclusivo ospiterà Parientes con il trio guidato dal cantante napoletano Peppe Servillo affiancato dal sassofonista Xavier Girotto e dal pianista Natalio Mangalavite,

Nel rispetto delle misure AntiCovid19 gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria allo 0803628428 (dal lunedì al venerdì ore 9.30-12.30, 17.30-20.30, sabato e domenica ore 9-13) o via mail all’indirizzo talosfestival@gmail.com (indicando nome, cognome e numero di telefono). Info e programma talosfestival.wordpress.com

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)