Nuovo look per il Museo Civico di San Cesario

 

Sabato 24 marzo a san Cesario di Lecce

RIAPRE iL MUSEO CIVICO DI ARTE CONTEMPORANEA


 

 

 

Riapre al pubblico, con un nuovo allestimento, il Museo Civico di Arte Contemporanea del Comune di San Cesario di Lecce, ubicato nella sala attico del Palazzo ducale in Piazza Garibaldi, con una cerimonia di inaugurazione che si terrà sabato 24 marzo alle ore 18.

Il Museo Civico nasce come museo d’Arte Contemporanea nel 1979, è denominato “Museo Civico di San Cesario” nel 1984, in previsione di un ampliamento della collezione includendovi opere d’arte Antica, Moderna e Beni Culturali riguardanti il territorio.

Nel corso degli anni fino ad oggi il Museo ha ospitato numerose mostre tra cui Aldo Calò (1979), Ezechiele Leandro (1981), Francesco Barbieri (1984), Nino Cappello (1987 e 2003), e Nullo D’Amato (2006).

Tra le attività recenti del Museo si annovera la mostra “Transiti Nomadi” che ha visto la partecipazione di 30 artisti e 16 nazioni.

Tutte le esposizioni allestite durante questo lasso temporale hanno avuto l’intento di far conoscere l’operato di artisti salentini la donazione delle cui opere ha contribuito a creare ed incrementarne la collezione del Museo.

Il riallestimento, realizzato grazie al reperimento di fondi della Provincia di Lecce, ha la finalità di rendere il Museo maggiormente fruibile, dotandolo di nuovi pannelli, pedane e teche che accoglieranno in maniera più consona le opere custodite, descritte con una breve scheda. Il patrimonio museale inoltre si è arricchito ulteriormente con la recente acquisizione da parte del comune di San Cesario di alcune opere di Francesco e Carlo Barbieri: un busto, un gioiello in oro ed una bellissima natura morta.

Un nuovo catalogo accompagnerà la riapertura del Museo ripercorrendone la storia e ripresentandone i contenuti.

Alla cerimonia di riapertura interverranno il Sindaco di San Cesario Antonio Girau, l’assessore alla cultura Daniela Litti, rappresentanti istituzionali della Regione Puglia e della Provincia di Lecce, il Direttore del Museo provinciale S. Castromediano Dott. Antonio Cassiano, che ha guidato il riallestimento e il suo collaboratore Dott. Michele Afferri.

(fonte: comunicato stampa)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)