A Lecce il festival dei corti d’animazione

 

A Lecce dal 22 al 24 giugno nelle sale del cineteatro Db D’essai dei Salesiani

Scratch! – International Animation Film Festival

In arrivo il festival internazionale dedicato ai corti d’animazione, il primo in Puglia, finanziato nell’ambito del progetto Principi Attivi 2010

 

E’ stato presentato stamattina Scratch! il primo festival pugliese dedicato ai corti d’animazione e finanziato dal progetto  Principi Attivi 2010 che porterà per tre giorni nel cineteatro DB d’essai dei Salesiani le pellicole che nascono dalle magiche combinazioni dei pixel della computer graphic e la creatività degli artisti digitali capaci di animare i loro disegni e incantare un pubblico variegato, oseremmo dire, da zero a novant’anni.

Firma l’organizzazione del Festival, l’associazione culturale Animood (vincitrice del bando Principi Attivi 2010), che coltiva l’ambizione di fare di Lecce un punto di riferimento nel settore a livello nazionale, europeo e internazionale. Una sfida, forse. Ma i numeri dei lavori pervenuti sono un segno inequivocabile che il settore dell’animazione digitale è ricco di fermento artistico. La mole di materiale, indipendente e non, che circola in Rete è tale – spiegano gli organizzatori – per cui la stessa promozione del festival tra gli addetti ai lavori è avvenuta esclusivamente on line, attraverso open calls su siti specializzati, forum e scuole di animazione.

Questo dimostra che le grandi produzioni internazionali che oggi arrivano nelle sale cinematografiche (registrando, peraltro, numeri esorbitanti ai botteghini) non sono che la punta di un iceberg artistico – oltre che di un mercato – che chiede spazi e tempi per essere riconosciuto e apprezzato.

L’Italia, purtroppo, però, rispetto al resto d’Europa mostra ritardi sotto il profilo della produzione di film animati, della ricerca applicata e degli eventi collaterali (come rassegne, festival e momenti di divulgazione). Non esiste, di fatto, ancora un vero e proprio movimento strutturato, seppure il sottobosco sia ricco di singole esperienze. Ciò significa che il relativo mercato è ancora tutto da definire, per quanto, a differenza di altri settori artistici, il pubblico potenziale certamente non mancherebbe. Si registra, cioè, nel campo dell’animazione cinematografica uno strano paradigma in virtù del quale a dispetto di una grande domanda non esiste un’adeguata offerta.

Durante la tre giorni di Scratch! saranno proiettati film animati che hanno fatto la storia del settore – tra i quali è prevista una retrospettiva in chiave musicale – e, naturalmente,  i corti in gara suddivisi nelle macrocategorie: 1) animazione tradizionale, 2d digitale, mix media e stop motion; 2) 3d e visual effects; 3) music videos che saranno giudicati dalla giuri,a composta da importanti personalità del mondo dell’animazione quali Richard Squires (Inghilterra), Virginia Mori (Italia) e Patrik Jean (Francia)., e che premierà un film per categoria.

Due laboratori creativi dedicati allo stop motion, sempre a ingresso gratuito, nelle mattine del 22 e del 23 giugno completano l’offerta relativa alla formazione. E per gli appassionati d’arte, davvero imperdibili saranno le mostre allestite in occasione di Scratch: Piero Schirinzi (15-24 giugno) negli spazi delle Officine Ergot; Hermes Mangialardo (16-30 giugno) al  Caffè Letterario e Virgina Mori (22-24 giugno) nel foyer del  Cineteatro Db D’Essai e accompagnata da una sonorizzazione degli oggetti di vita quotidiana realizzata da Anna Martino e Luciano Lamanna.

Da qui il secondo obiettivo di Scratch!: riempire la sala del Db D’Essai dei Salesiani, quindi, riuscire nell’intento di rendere fruibile al territorio la creatività intercettata attraverso la Rete. E lasciare un segno, incidere, scratchare, appunto, la realtà del luogo e vincere una sfida, forse, ancora pià grande quella della continuità della manifestazione a partire dal prossimo anno con le proprie risorse.

 

 


 

 

 

 

Le categorie

1. Animazione Tradizionale, 2d digitale, mixed media e stop motion

Animazione tradizionale. L’animazione tradizionale è una tecnica di animazione in cui ogni fotogramma è disegnato a mano. La tecnica era la forma dominante di animazione nel cinema fino all’avvento della computer animation.

Stop-motion. Il termine Stop-motion viene usato per descrivere quella tecnica di animazione creata dalla manipolazione fisica degli oggetti del mondo reale. Per creare l’illusione del movimento l’animatore fotografa l’oggetto fotogramma per fotogramma.

2D digitale. Nell’animazione digitale 2D le immagini vengono create e / o modificate sul computer utilizzando la grafica bitmap 2D o creati e modificati usando grafica vettoriale 2D.

Mixed media. Mixed media, in arte visiva, si riferisce ad un’opera d’arte ad un’opera nella cui realizzazione è stato impiegato più di un supporto e che combina diversi media tradizionalmente distinti.

2. 3d e visual Effects

Animazione 3D. Per Animazione 3d ci si riferisce alla tecnica di animazione usata per animare e manipolare oggetti che appaiono in uno spazio tridimensionale.L’ animazione 3D è largamente usata nei videogames e nella realtà virtuale oltre che nella produzione e post-produzione cinematografica.

Visual Effects. Gli effetti visivi (comunemente abbreviato in Visual F/X o VFX) sono costruiti attraverso vari processi con cui si creano e / o manipolano immagini al di fuori del contesto di una ripresa live action. Gli effetti visivi comportano anche l’integrazione di riprese live-action e immagini generate via computer per creare ambienti che sembrano realistici, ma sarebbe pericoloso, costoso, o semplicemente impossibile catturarli su pellicola.

3. Music Videos

Music videos I video musicali sono solitamente filmati promozionali o artistici realizzati per musica pop o rock. I videoclip musicali possono qualificarsi come una forma d’arte tipicamente postmoderna: ibrida, compatta e assimilabile

La giuria

A giudicare i film in concorso sarà una giuria di livello internazionale composta da esperti del settore dell’animazione quali Richard Squires (Inghilterra), Virginia Mori (Italia) e Patrik Jean (Francia).

 

PATRICJ JEAN: Patrick Jean vive e lavora a Parigi, debutta alla Buf Company dove lavora come 2D e 3D graphic designer. Lavora poi per la televisione dove scopre la propria inclinazione per la regia. È autore del cortometraggio “Theo” e pochi anni dopo di “Pixels”. Ispirato ad un videogioco d’infanzia, “Pixels” viene visto da un milione di persone in sole 24 ore dopo la sua uscita sul web. Il film si è aggiudicato numerosi premi in festival internazionali.

 

VIRGINIA MORI: Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Partecipa a diversi eventi artistici in Italia e vince il premio “SRG SSR idee suisse” ad Annecy Call for project 2008, che le permette di realizzare il corto di animazione “Il gioco del silenzio”, premiato e selezionato in diversi festival internazionali e il premio “Abbaye de Fontevraud” che le permette di lavorare al suo prossimo film nella residenza dell’omonimo centro culturale francese nell’ottobre 2011.

Contemporaneamente realizza videoclip musicali in animazione e collabora con l’associazione culturale di Cesena Aidoru alla realizzazione dello spettacolo “Landscape” Partecipa a diverse mostre collettive con le sue illustrazioni l’ultima delle quali a Roma nel Novembre 2011 alla galleria Mondo Bizzarro per Italian Pop Surrealism.

 

RICHARD SQUIRES: Artista e docente di Regia Filmica alla Kingston University (Filmmaking BA, MA Sperimentale di Cinematografia), utilizza una pratica attiva che comprende il lavoro in animazione, video, installazione e media interattivi. Richard Squires è membro fondatore della società londinese progetto Comic Art, Let Me Feel Your Finger First (LMFYFF), che distribuisce fumetti, film d’animazione e lavori web-based. Al centro del progetto LMFYFF c’è una famiglia di personaggi satirici che include Francis, lo zio Hans-Peter e Organismo Ontologicamente Ansioso (Ontologically Anxious Organism). Richard espone a livello internazionale e i suoi film sono finanziati da varie organizzazioni tra cui Arts Council England, Animate Projects, London Film, Channel 4 e Radiator 002. I progetti passati includono ‘Francis‘ un progetto animato per Channel 4 (Regno Unito, 2007), ‘Familienalbum‘ un lavoro eseguito dal vivo alla Royal Academy of Arts, London (2008) e ‘The Uncle Hans-Peter Party’ un’opera ibrida che include animazione, performance partecipativa e mascherata, eseguita per la prima volta all’ ICA di Londra (2009).

 


 

PROGRAMMA

VENERDI 22 GIUGNO

0re 10:00-13:00 – Officine culturali Ergot

Laboratorio creativo di stop motion con la presenza dei giurati

Ore 17:00 – 19:30 – SPECIALE CARTOON ROCK

l’importanza dell’animazione nel mondo della pop music: da Yellow Submarine a Michel Gondry

film da proiettare:

 

Yellow Submarine (di George Dunning – Gran Bretagna, USA 1968 – 85′)

The Wall (Alan Parker – Gran Bretagna 1982 – 99′)

Interstella 5555 (Kazuhisa Takenouchi – Giappone, Francia 2003 – 67′)

Videoclip di Michel Gondry con animazione

Ore 20 – 23

Proiezione dei cortometraggi finalisti

Categoria Music Videos

90 Miles (4:31) – Belgium (2012) – Music: Bradley’s Circles // Bambina col saltello (3:28) – Italy (2010) – Music: Carlo Stanaut // Do I have power (4:52) – France (2011) – Music: Timber Timbre // Don’t Love me (3:35) – Italy (2011) Music: Teresa Mascianà // Everytime (3:18) – Poland (2009) – Music: Oi va voi // Grand Central (2:00) – Poland (2010) – Music: Tomasz Stanko Quintet // Last known surroundings (8:00) – Usa (2011) – Music: Explosions in the Sky // Life Bouy (4:32) – Romania (2010) Music: The Pixels – Life Buoy // LoLclip (3:90) – France (2011) – Music: Jagwar Pirates // Nature Regulate (6:30) – France (2012) – Music: Birdpen // Off-Screen (4:13) – Usa (2011) – Music: Kevin Devine // Pirate’s Life (2:28) – Poland (2011) – Music: We Cut Corners // THAG (4:48) – Germany (2011) // Time (3:06) – Israel (2012) – Music: Izabo // Tribe (3:41) – Uk (2010) – Music: Piers Faccini // When I’m King (2:17) – Netherlands (2011) – Music: Tim Knol // Winter (3:01) – Polland (2012) – Music: Aleksandra Siemieniuk

Categoria 2D, Mixed media e Stop motion

Something Left, Something Taken (10:13) – Usa // Fisher (7:00) – Usa (2011) // Leonardo (9:30) – Usa (2009) // Hotcakes (6:00) – Mexico (2011)

 

SABATO 23 GIUGNO

0re 10:00-13:00 – Officine culturali Ergot

Laboratorio creativo di stop motion con la presenza dei giurati

Ore 17:00 – 19:30  – “A PASSO UNO” SPECIALE STOP MOTION

Lo storytelling e il magico nel cinema di animazione stop motion: da Jan Svankmajer a Suzie Templeton

film da proiettare:

Die Abenteuer des Prinzen Achmed  (primo film in stop motion)  65′

Western Spaghetti 2′

Jan Svankmajer – Food Pt:1 (1992)  9′

peter and the wolf – Suzie Templeton   32 min

 

Ore 20 – 23

Proiezione dei cortometraggi finalisti

Categoria 3D e Visual effects

Agape (2:48) – Usa (2012) // The Black Box (4:17) – Israel (2011) Brave new old (9:35) – UK (2012) // Courtmétrg (1:11) – France (2012) // Daisy Cutter (6:59) – Spain (2010) // Devils Angels And Dating (8:00) – Usa/Uk/Spain (2012) // Donde quedo la beleza (9:00) – Spain (2012) // For The Reminder (6:05) – Israel (2011) Hello Bambi (6:90) – Usa (2011) // Love Receipe (5:20) – France (2008) // Mahahula The Giant Rodent Of Happiness (0:45) – Greece (2011) // Neki & Pooch pooch – T-shirt (2:00) – India (2011)

Ondar Ahoak (4:37) – Spain (2010) // Pardesi (5:50) – India (2011) The backwater gospel (9:32) – Denmark (2011) // The Escape (2:56) – Indonesia (2012) // The nerd (2:40) – Finland (2012) // Will Bot

(6:20) – Denmark (2011)

Categoria 2D, Mixed media e Stop motion

My Bloody Lad (2:03) – France (2011) // Amar (8:07) – Spain (2010) // Be A Vegetarian (0,40) – Serbia (2011) // Bigshot (4:44) – France (2012) // Birdboy (13:00) – Spain (2010) // Black and White Riding Hood (5:45) – Germany (2012) // Blue Whale (6:30) – Israel (2011) // Caffeine (5:02) – Germany/Spain (2011) // Dechen (5:33) – Usa (2012) // Zeinek Geihago Iraun (12:00) – Spain (2011) // Macka – The Cat (9:30) – Croatian (2011)

 

DOMENICA 24 GIUGNO

 

Ore 18.3021.30

Proiezione dei cortometraggi finalisti

Categoria 2D, Mixed media e Stop motion

Birthday (4:61) – Finland (2010) // Bootyful (4:41) – Germany (2012) // Gamba Trista (8:00) – Francesco Filippi – Italy (2012) // Homemade (5:16) – Belgium (2011) // Laughing (3:50) – Uk (2012) // Les Haricots, Deux Heures (3:00) – France (2011) // Mélange Coupe Fine (1:70) – France (2011) // Michael Pollan’s Food Rules (2:13) – Serbia (2012) // Missing (2:40) – Chile/Germany (2012) // My Funeral (3:23) – Poland (2012) // Nesejdes z chesty! (7:16) – Czech Repubblic (2011) // Noise (6:40) – Poland (2011) // Once

Upon the Winter Wood (2.14) – Canada (2011) // Out Of Play (6:06) – Russia (2011) // Psalom (8:39) – Belgium (2012) // Rytual (5:42) – Poland (2010) // Silenziosa-Mente (5:00) – Italy (2011) // Soeng (3:44) – Hong Kong (2012) // Sorry To Hear Your Toe Got Needled – Uk (2011) // Spray (6:00) – Australia (2011) // Spycat And The Paper Chase (5:58) – Singapore (2011) // Szafa (6:11) – Italy (2011) // Tannery (5:30) – Uk (2010) // The Animation Tag Attack (9:58) – Usa (2012) // The Art Of Pho (22:23) – Netherlands

(2012) // The Case (4:56) – Czech Republic (2011) // The Greek Crisis Explained (2:44) – Greece (2010) // The Man Who Was Afraid Of Falling (4:28) – Uk (2011) // The Mosquito Bite (2:55) – Russia (2010) // The Shark And The Can (4:20) – Usa (2012) // Tonight (2:00) – Greece – (2011) // Unrest 1000 (2:35) – Austria (2012) // What Does Otto See? (6:35) – Uk (2011) // What People Do All Day (2.41) – Uk (2011) //

ORE 21:30 – 23:00

PROIEZIONE VIDEO DEI GIURIATI E LORO INTERVENTO E PREMIAZIONE CORTI VINCITORI

 

 


 

 

Ed ecco i corti finalisti suddivisi nelle rispettive sezioni


Categoria 2D

Bootyful (4:41) – Mareikje Kersting & Maren Collet – Germany (2012)

Fisher (7:00) – Yoram Benz – Usa (2011)

Tannery (5:30) – Iain Gardner – Uk (2010)

My Bloody Lad (2:03) – Deadwalter – France (2011)

Out Of Play (6:06) – Ivan Maximov – Russia (2011)

Psalom (8:39) – Pieter Coudyzer – Belgium (2012)

Blue Whale (6:30) – Sivan Kidron – Israel (2011)

The Case (4:56) – Martin Živocký – Czech Republic (2011)

The Man Who Was Afraid Of Falling (4:28) – Joseph Wallace – Uk (2011)

Sorry To Hear Your Toe Got Needled – Åsa Lucander – Uk (2011)

Szafa (6:11) – Valentina Santori – Italy (2011)

Gamba Trista (8:00) – Francesco Filippi – Italy (2012)

Homemade (5:16) – Britt Raes – Belgium (2011)

Hotcakes (6:00) – Alfonso de la Cruz – Mexico (2011)

Something Left, Something Taken (10:13) – Max Porter and Ru Kuwahata – Usa

Birdboy (13:00) – Pedro Rivero & Alberto Vazquez – Spain (2010)

Silenziosa-Mente (5:00) – Alessia Travaglini – Italy (2011)

Caffeine (5:02) – Danae Diaz & Patricia Luna – Germany/Spain (2011)

Bigshot (4:44) – Maurice Huvelin – France (2012)

The Animation Tag Attack (9:58) – Christen Bach, Mads Juul, Andreas Normand Grøntved, Ned Wenlock, Oren Mashkovski, Maxwell A. Oginni, Ewen Stenhouse, Scott Benson, Kaiserbrand, Mikey Please, Brendan Carroll, Francesco Giroldin (Christen Bach) – Dk, De, Gb, Nz, IL, Usa (2012)

Leonardo (9:30) – Jim Capobianco – Usa (2009)

Nesejdes z chesty! (You Shall Not Leave The Way!) (7:16) – Veronika Szemlova – Czech Repubblic (2011)

The Greek Crisis Explained (2:44) – Nomit – Greece (2010)
Dechen (5:33) – Kaukab Basheer – Usa (2012)

Rytual (5:42) – Zpiqniewa Gapli – Poland (2010)

Macka – The Cat (9:30) – Goran Stojnic – Croatian (2011)

Noise (6:40) – Kijek/Aamski – Poland (2011)

The Art Of Pho (22:23) – Lois van Baarle – Netherlands (2012)

AMAR (8:07) – Isabel Herguera – Spain (2010)

Zeinek Geihago Iraun (12:00) – Gregorio Muro – Spain (2011)

Birthday (4:61)- Jari Vaara – Finland (2010)

What People Do All Day – James Murphy – Uk (2011)

Once Upon the Winter Wood (2.14) – Megan Kearney – Canada (2011)

Black and White Riding Hood (5:45) – Regina Haselhorst – Germany (2012)

Soeng (3:44) – Lam Ho Tak – Hong Kong (2012) (categorizzato come video!!!!)

Unrest 1000 (2:35) – Patrick Wagesreiter & Andreas Widder – Austria (2012)

My Funeral (3:23) – Leona Kadijević – Poland (2012)

Michael Pollan’s Food Rules (2:13) – Marija Jacimovic & Benoit Detalle – Serbia (2012)

Tonight (2:00)- Nomint – Greece – (2011)

Spycat And The Paper Chase (5:58) – Darren Lim – Singapore (2011)

The Mosquito Bite (2:55) – Marina Lukanina – Russia (2010)

The Shark And The Can (4:20) – Yoram Benz – Usa (2012)

Be A Vegetarian – Nemanja Zivkovic & Stanko Stupar – Serbia (2011)

Spray (6:00) – Havard F. Isaksen – Australia (2011)

What Does Otto See? (6:35) – Neil Baker – Uk (2011)

Les Haricots, Deux Heures (3:00) – La Mécanique Du Plastique – France (2011)

Mélange Coupe Fine (1:70) – La Mécanique Du Plastique – France (2011)

Missing (2:40) – Cristian Wiesenfeld – Chile/Germany (2012)

Laughing (3:50) – Oana Nechifor – Uk (2012)

Categoria 3D – Vfx

The backwater gospel (9:32) – Bo Mathorne – Denmark (2011)

Love Receipe (5:20) – Felipe Pizarro Sáenz de Urtury – France (2008)

Devils Angels And Dating (8:00) – Michael Cawood – Usa/Uk/Spain (2012)

For The Reminder (6:05) – Omer Ben David – Israel (2011)

Courtmetrage (Courtmétrg?) (1:11) – La Mécanique Du Plastique – France (2012)

Brave new old (9:35) Adam Wells – UK (2012)

Agape (2:48) – Ha Na Gill – Usa (2012)

Neki & Pooch pooch – T-shirt (2:00) – Mr. Suresh Eriyat – India (2011)

Pardesi (5:50) – Mariana Ramirez Uzcategui – India (2011)

Daisy Cutter (6:59) – Enrique Garcìa & Ruben Salazar – Spain (2010)

Will Bot – Friend Or Foe – (6:20) – Kim Hagen – Denmark (2011)

Ondar Ahoak (4:37) – Angel Aldarondo – Spain (2010)

The Escape (2:56) – Andre Surya – Indonesia (2012)

Donde quedo la beleza(9:00) – Enrique Cerrejon – Spain (2012)

The nerd (2:40) – Mikko Koiranen – Finland (2012)

Mahahula The Giant Rodent Of Happiness – Nomint – Greece (2011)

The Black Box (4:17) – Yair Gordon – Israel (2011)

Hello Bambi (6:90) – Faiyaz Jafri – Usa (2011)

Categoria Music Videos

LoLclip (3:90) – La Mécanique Du Plastique – France (2011) – Music: Jagwar Pirates

Off-Screen (4:13) – Diana Schoenbrun – Usa (2011) – Music: Kevin Devine

THAG( Telephone Helicopter Applause Gunshot) (4:48)– Anne Lucht- Germany (2011)

Winter (3:01) – Anna Blaszczyk – Polland (2012) ¬– Music: Aleksandra Siemieniuk

Life Bouy (4:32) – Jagwar Pirates – Romania (2010) Music: The Pixels – Life Buoy

Do I have power (4:52) – Carlos De Carvalho – France (2011) – Music: Timber Timbre

Everytime (3:18) – Kijek/Aamski – Poland (2009) – Music: Oi va voi

Don’t Love me(3:35)- Francesco Tortorella, Marco Modafferi- Italy (2011) Music: Teresa Masciana’

Bambina col saltello (3:28) – Marco Modafferi – Italy (2010) – Music: Carlo Stanaut

When I’m King (2:17) – Sverre Fredriksen – Netherlands (2011) – Music: Tim Knol

90 Miles (4:31) – Kim Vreys – Belgium (2012) – Music: Bradley’s Circles

Last known surroundings (8:00) – Ptarmak – Usa (2011) – Music: Explosions in the Sky

Pirate’s Life (2:28) – Kijek/Aamski – Poland (2011) – Music: We Cut Corners

Tribe (3:41) – Cyril Gfeller – Uk (2010) – Music: Piers Faccini

Nature Regulate (6:30) – Pooya Abbasian – France (2012) – Music: Birdpen

Time (3:06) – Shushu E. Spanier – Israel (2012) – Music: IZabo

Grand Central (2:00) – Kijek/Aamski – Poland (2010) – Music: Tomasz Stanko Quintet

 

 


 

Gli organizzatori

Scratch! è organizzato dall’associazione culturale Animood, composta da Giorgio De Matteis, Pierpaolo Bisconti e Claudia Danisi e costituitasi a seguito della vittoria del bando di Principi Attivi. Nel corso del lungo viaggio di organizzazione del festival, la squadra si arricchita dell’esperienza di Hermes Mangialardo, direttore artistico del Festival insieme a Pier Paolo Bisconti.

 

Giorgio De Matteis, presidente e responsabile organizzativo del Festival, laureato in Scienze della Comunicazione all’Università del Salento, si occupa di editing video e computer grafica in collaborazione con giornali e web tv locali.

Pier Paolo Bisconti, laureato in Animazione Digitale 2d presso la University of Hertfordshire (UK) nel 2010, è l’ideatore e il direttore artistico del Festival. Dal 2010 lavora come Flash Designer e After Effects artist.

Francesco Lefons, laureato in Scienze della Comunicazione e giornalista pubblicista dal 2009. Fondatore della testata giornalistica 20centesimi.it, è presidente della cooperativa Laboratorio Giornalisti Indipendenti.

Stefania Erroi, laureata in Scienze della Comunicazione, ha collaborato con diverse segreterie organizzative. Lavora attualmente nel campo dell’editoria.

Claudia Danisi, laureata in Economia del turismo, ha svolto numerose esperienze professionali in qualità di tour operator e organizzatrice di eventi legati alla promozione turistica.

Hermes Mangialardo, cartoonist e animatore digitale dal 2003, fondatore dell’agenzia Plasmedia e creatore della serie TV Urban Jungle. E’ direttore artistica di Scratch!

 

(fonte: comunicato stampa)

 

Per Info:

www.scratchfilmfestival.it

Tel. 320-6789648

segreteria@scratchfilmfestival.it


Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)