L’ultimo sabato dell’anno…a spasso per Musei

Anche nell’ultimo sabato dell’anno ritorna l’iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo

Una notte al Museo

“Per le festività natalizie – dichiara il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray – abbiamo pensato di regalare ai visitatori italiani e stranieri una giornata da dedicare al nostro patrimonio storico-artistico, che permetterà a cittadini e turisti di scoprire luoghi ed opere d’arte del nostro Paese”. Così sabato 28 dicembre, l’ultimo di quest’anno che ormai ha le ore contate, tutti i luoghi d’arte statali saranno aperti gratuitamente per l’intera giornata. Inoltre, in occasione del sesto appuntamento di “Una notte al Museo”, la gratuità sarà estesa anche per l’ingresso serale dalle ore 20 alle 24.  Dalla Calabria al Veneto ecco i luoghi che apriranno le loro porte fino a notte fonda!

 

Il museo archeologico di Reggio Calabria, dove sono ritornati per essere ammirati i Bronzi di Riace, e il museo di Melfi in Basilicata. Si potrà visitare la Reggia di Caserta e i siti più noti della città di Napoli, dal Museo di Capodimonte a Palazzo reale e ancora Castel Sant’Elmo, il Museo Archeologico Nazionale. Presente all’appello anche l’Emilia Romagna con l’apertura della Pinacoteca nazionale di Bologna e il Museo Nazionale Archeologico di Ferrara. E ancora il Museo Storico del Castello di Miramare in Friuli Venezia Giulia. A Roma si potranno visitare le terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, il Museo Nazionale etrusco di Villa Giulia,la galleria Nazionale di Arte Moderna e contemporanea e la Crypta Balbi. A Genova saranno aperti Palazzo Reale e Palazzo Spinola, a mantova il Museo di Palazzo Ducale e a Milano la Pinacoteca di Brera. A Gradara la Rocca e a Campobasso sia il Museo Archeologico che Palazzo Pistilli. Cinque aperture straordinarie anche a Torino con Palazzo Reale, il Museo Archeologico, La Galleria Sabauda, l’Armeria reale e la Biblioteca Monumentale. Risponde anche la Puglia aprendo i suoi castelli a Trani, Copertino (Lecce) e Bari. Infine a Cagliari si potranno ammirare i tesori conservati nel Museo Archeologico Nazionale, a Venezia quelli conservati nella Galleria dell’Accademia  e nella Galleria “Giorgio Franchetti” alla Ca d’oro, a Perugia la Galleria nazionale dell’Umbria e dulcis in fundo a Firenze porte aperte per la Galleria dell’Accademia, per gli Uffizi e le Cappelle Medicee.

Luoghi tutti straordinari, che il mondo intero ci invidia, e che vanno valorizzati, amati e soprattutto conosciuti, in primis da noi italiani. In tal senso va l’iniziativa Una Notte al Museo che ha riscosso un notevole successo facendo aumentare il flusso dei visitatori. “Ringrazio il Ministro Bray, per aver sposato fin dal primo momento questa iniziativa promossa dalla nostra Direzione, prorogandola fino a gennaio 2014 – ha dichiarato Anna Maria Buzzi, Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio culturale del MiBACT- e auspico che diventi l’appuntamento fisso dell’ultimo sabato sera del mese con la cultura. Allargare la fascia di fruizione dei luoghi del patrimonio statale e’ un segnale molto importante di apertura e di ascolto verso le esigenze dei cittadini, di cui abbiamo recepito le istanze attraverso una consultazione online. Aprirli gratuitamente durante le feste, poi, è un invito alle famiglie a coinvolgere anche i più piccoli, riscoprendo la funzione pedagogica dei musei”. (an.fu.)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)