Tramonto a San Mauro

Domenica 17 agosto 2014 nell’area SIC Rupi di San Mauro

Radiodervish e RafQu. Quando la musica valorizza l’arte

L’associazione Metoxè, da sempre attenta alla promozione e alla valorizzazione del territorio, presenterà la seconda edizione dell’evento “Tramonto a San Mauro”, con l’eccezionale partecipazione dei Radiodervish, domenica 17 agosto a partire dalle ore 17 presso la collina dell’antica chiesetta, sita lungo la strada provinciale Sannicola – Lido Conchiglie.

L’evento “Tramonto a San Mauro” si svolgerà all’interno dell’area SIC Rupi di San Mauro, ove è sita l’Abbazia di San Mauro, uno dei monumenti più importanti dell’arte bizantina in Puglia recentemente interessata da importanti lavori di restauro interni (recupero del ciclo degli affreschi), ed esterni (consolidamento della struttura).

“Scopo dell’evento è quello di promuovere e valorizzare la conoscenza dell’arte bizantina, sensibilizzare il rispetto del paesaggio naturale attraverso attività culturali, ambire a diventare un importante evento attrattore del SAC Salento di mare e di pietra, progetto bandiera della Regione Puglia di cui Sannicola è Comune capofila” afferma Simona Mosco Presidente dell’ Assoc. Metoxè.

L’altura sarà quest’anno il palcoscenico in cui la spensieratezza della musica si unirà a degli attimi di riflessione sulla drammatica situazione che in quest’ultimo periodo sta interessando il territorio della Striscia di Gaza. I Radiodervish, il cui frontman  Nabil Salameh presenta origini palestinesi, hanno spesso rivolto l’attenzione nelle loro canzoni alla precaria condizione di questa piccola zona bagnata dal Mar Mediterraneo, poiché dilaniata da numerosi conflitti fra arabi ed ebrei, di cui spesso sono vittime persone innocenti come donne e bambini.

“Questo “impegno musicale” sarà affiancato dalla singolare presenza dell’ ambasciatore palestinese Mai Alkaila con una delegazione – aggiunge Simona Mosco- il loro patrocinio, insieme a quello dell’ambasciata slovena, dell’ Associazione pugliesi nel Mondo, dell’ Università del Salento, del Centro Ellenico di cultura di Milano, oltre che a quello del Comune e al contributo della Regione, rappresentano un sostegno “illustre” all’evento e un “no” accorato contro qualsiasi forma di carneficina e di negazione dei diritti basilari dell’uomo” I Radiodervish saranno inoltre preceduti da RafQu, il chitarrista.

(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)