Aspettando l’alba in jazz con Fresu e Curreri

Locomotive Jazz Festival: venerdì 2 agosto a Sogliano Cavour

L’arrivo del testimonial Paolo Fresu

e l’alba in jazz a Marina Serra

con Gaetano Curreri degli Stadio

Venerdì 2 agosto, per la seconda giornata del Locomotive Jazz Festival, arriva sul palco di Sogliano Cavour il testimonial Paolo Fresu, protagonista anche dell’attesissima alba a Marina Serra di Tricase con Gaetano Curreri degli Stadio.

Il programma quotidiano della rassegna, organizzata dall’omonima associazione con la direzione artistica del sassofonista Raffaele Casarano, che quest’anno taglia il traguardo dell’ottava edizione con il suggestivo tema Ma poi  il Jazz che Senso ha?”, comincia già in mattinata: alle ore 11.30, alla Pineta dei Cavalli di Sogliano, sarà presentato il libro fotografico di Roberto Cifarelli, “10 years of shot”. Ad intervistare il noto fotografo sarà il giornalista Gianpiero Pisanello. L’intermezzo musicale per “chitarra solo” sarà affidato al giovane jazzista Vincenzo Tommasi. Alle ore 20, al Chiostro degli Agostiniani, poi, per “No abuse live” Maria Novella Guarino, presidente della Fondazione Città del Libro, dialogherà con le curatrici del volume “A nido d’ape – Lavoratrici salentine si raccontano, 40 donne ritratte da 40 giornaliste”.

 

Dalle ore 21, in Piazza Diaz, spazio ai concerti: sarà presentato il progetto di scambio “Italia (Locomotive)-Russia (Hall Teathre)” con l’esibizione di Alexey Kolosov & Big Sky con Vladimir Ivanov, Ivan Avaliani e Lev Lebedev. Subito dopo, nell’ambito di “No abuse live”, per “Il jazz salentino incontra…” (ore 21.30), sarà proposto, invece, il progetto originale di Carla Casarano con Bebo Ferra, seguito (ore 22.30) da uno degli artisti più attesi, Paolo Fresu. Legato da profonda amicizia con Raffaele Casarano, del quale sta producendo con la sua etichetta Tuk Music l’album in uscita in autunno, intitolato “Noè”, Fresu è oggi uno dei più apprezzati jazzisti europei – il suono della sua tromba è spesso paragonato a quello di Miles Davis – ed è il testimonial di questa ottava edizione del Festival. A Sogliano farà tappa con il suo TukTour3, il terzo tour italiano dell’etichetta da lui creata. Nel concerto, il trombettista di Berchidda farà da featuring d’eccezione per lanciare un giovane e talentuoso jazzista italiano, Francesco Ponticelli accompagnato dal suo Quartetto.

Chiuderà la giornata il live set di Giorgio Distante in “R.A.V. Solo”. L’alba di sabato 3 agosto sorgerà, come sempre, “in jazz”, ma quest’anno cambia la location che sarà a Marina Serra, in collaborazione con il Comune di Tricase. Qui, dalle 4 si aspetterà il sole insieme alla voce inconfondibile del leader degli Stadio Gaetano Curreri, accompagnato da Raffaele Casarano al sax, Paolo Fresu alla tromba e flicorno e Fabrizio Foschini al piano.

 

Sempre consigliate le visite al percorso multisensoriale del “Villaggio dei 5 sensi”, vera novità di questa edizione, e la mostra “I colori del Jazz” dell’artista salentino Antonio D’Aversa ospitata nei locali del Circolo Cittadino.

L’ingresso a concerti ed eventi è gratuito. Posti a sedere riservati nelle prime file, accesso all’area vip e sconti sul merchandising del Festival sono destinati ai possessori della Locomotive Card. 

Il programma dettagliato del Festival è disponibile sul sito www.locomotivejazzfestival.it.

(fonte: comunicato stampa)

Infoline: 345 921 9407

www.locomotivejazzfestival.it

locomotive@locomotivejazzfestival.it

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)